Caro direttore,

in relazione al suo articolo le scrivo questo; sono un cliente dell’osteria H 38, locale tortonese rinomato da anni per la cucina street food, l’utilizzo di prodotti del territorio, hambuegheria per grandi e piccini, apprendo ora che il locale non è stato invitato in piazza duomo per la festa “assaggia tortona” credo insieme ad altri locali, per fare spazio a posti molto classici come (per non fare nomi) ristoranti e vinerie della città; mi domando come viene gestita la scelta dei partecipanti in base al tema della manifestazione … e se questa scelta non è influenzata da cert criteri…


Secondo lei è giusto escludere locali che dimostrano l’eccellenza tortonese da questo tipo di iniziative?

Per completezza le riporto la lista dei ristoratori inviati che appare sul sito vivitortona alla voce “Street food”

“e inoltre, da venerdì 29 a domenica 31 •in piazza Malaspina FARINATA a cura della SOMS di Carbonara Scrivia e stand birra artigianale •in piazza Duomo STREET FOOD i ristoratori del territorio propongono piatti tipici da assaporare nel cuore della città . a tavola con: Ristorante Montecarlo – Vineria Derthona – Ristorante Belvedere di Pessinate – Trattoria del Ciccio – Ristorante La Baita – Progetto Birrificio – DOP & DOC – Ristorante Corona •nei vari ristoranti proposte menù tipici con “Tortona a tavola” (vedi allegato) le sembrano ristoranti che fanno Street food?”

Lettera Firmata

28 maggio 2015

assaggia G