gentili - IE’ possibile una soluzione politica per garantire un futuro all’ospedale di cittadino “Santi Antonio e Margherita?” Il quesito non è stato ancora risolto, ma i rapporti tra i vertici dell’Asl di Alessandria e i sindaci del Tortonese sembrano ritornati affabili e cordiali.

Questa l’impressione che molti addetti ai lavori hanno avuto dalla visita che il nuovo Direttore Generale dell’Asl, Gilberto Gentili, ha effettuato mercoledì mattina ad Distretto sanitario alla ex Caserma Passalacqua e subito dopo all’ospedale civile. Un visita in cui è stato accompagnato per gran parte della durata dal sindaco di Tortona Gianluca Bardone.


Dopo l’incontro informale che Gentili ha avuto la scorsa settimana con Bardone, Nobile e Tagliani per un primo approccio con la realtà locale, il direttore dell’Asl adesso ha preso coscienza della situazione sanitaria Tortonese visionando di persona tute le strutture.

La visita è durata per gran parte della mattina e si è conclusa senza dichiarazioni ufficiali, non è escluso però, che – come suggerito dall’assessore regionale Antonio Saitta, a breve possa arrivare in Comune una proposta di valorizzazione dell’ospedale tortonese “in cambio” del ritiro del ricorso al Tar.

Su questa posizione però, il sindaco di Pontecurone Ernesto Nobile, è categorico: “eventuali proposte devono arrivare presto – dice – perché ogni decisione in merito dovrà essere presa collegialmente dai 39 sindaci che hanno firmato il ricorso e dai due comitati che hanno collaborato a portarlo avanti”.

27 maggio 2015