Non è facile realizzare qualcosa di nuovo in un filone come il thriller dove è stato scritto di tutto e di più, ma Survivor contiene una serie di cose davvero apprezzabili.

survivor Milla Jovovich I

Milla Jovovich

Alcuni aspetti della trama ad esempio, sono davvero originali, anche se mischiano tutta una serie di “pilastri” basilari del thriller moderno che vede gli Stati uniti combattere l’islam, i servizi segreti in azione, l’uso di bombe ad alto potenziale, la sofisticata tecnologia, i ricatti, gli attentati, la presenza di un abile killer e molto altro.


Il regista James Mc Teigue è uno dei miglior del genere, già autore di film come V per Vendetta e Raven e anche in questo thriller conferma tutte le sue capacità tenendo in tensione lo spettatore per oltre due ore che non capisce fino alla fine cosa vogliano fare i nemici dell’america. Ottima  la scelta degli attori principali, Pierce Brosnam, l’ex 007 che interpreta il killer spietato e privo di sentimenti, e un’espressiva Milla Jovovich che dopo Ultraviolet e Resident Evil, in cui interpreta il ruolo della combattente e nei tre moschettieri la splendida e perfida Milady, ora si trova in un ruolo a metà strada e per la prima volta contemporaneo.

L’attrice 39enne ucraina, dagli occhi di ghiaccio non tradisce le attese e se il film è bello ed appassionante è gran parte merito suo.

30 maggio 2015

survivor  L