carabinieri - QNel corso di un servizio coordinato svolto la notte e fino al mattino del 24 maggio finalizzato al controllo della circolazione stradale e alla prevenzione degli incidenti stradali a causa dell’abuso di alcoolici ci sono stati tre importanti interventi dei militari:

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza e rifiuto di indicazioni sull’identità personale un cittadino italiano di 30 anni, residente ad Alessandria, con precedenti di polizia. L’uomo veniva fermato dalla gazzella alle 00.45 circa del 24 maggio in via Verona perché poco prima aveva lasciato l’auto in divieto di sosta, creando disagio per la circolazione. L’uomo, che era appena sceso dalla macchina, alle contestazioni dei militari e all’invito a spostare il veicolo rispondeva che se il suo mezzo dava fastidio potevano rimuoverlo. Alla numerose richieste dei militari di presentare la patente di guida si rifiutava di consegnare il documento, che consegnava solo dopo avere capito che avrebbe concluso la sua serata in caserma per la sua identificazione. Dall’uomo inoltre giungeva un forte odore di alcool e, quindi, i militari gli chiedevano di sottoporsi al test dell’etilometro, ma il 30enne si rifiutava categoricamente. A quel punto veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per rifiuto di indicazioni sulla sua identità e per il rifiuto di sottoporsi all’alcooltest con immediato ritiro della sua patente di guida.


I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza un cittadino italiano di 29 anni. Il giovane veniva fermato e controllato dalla pattuglia in frazione San Michele alle ore 03.30 circa del 24 maggio alla guida di un’auto di proprietà di terza persona. L’uomo presentava chiari sintomi di ebbrezza alcoolica e, a quel punto, i militari chiedevano all’uomo di sottoporsi al test che evidenziava un risultato pari a circa 0,95 g/l, ovvero quasi il doppio del massimo consentito per legge. Per l’uomo la denuncia all’Autorità Giudiziaria per guida in stato di ebbrezza e l’immediato ritiro della patente di guida, mentre l’auto veniva affidata a persona idonea alla guida.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza un cittadino italiano di 22 anni, residente in provincia di Asti. Il giovane veniva fermato e controllato dalla pattuglia in via Casale alle ore 08.40 circa del 24 maggio alla guida di un’auto di proprietà di terza persona. L’uomo presentava chiari sintomi di ebbrezza alcoolica e, in effetti, non aveva una condotta di guida lineare. A quel punto, i militari chiedevano all’uomo di sottoporsi al test che evidenziava un risultato pari a circa 1,10 g/l, ovvero oltre il doppio del massimo consentito per legge. Per l’uomo la denuncia all’Autorità Giudiziaria per guida in stato di ebbrezza e l’immediato ritiro della patente di guida, mentre l’auto.

26 maggio 2015