Si è concluso il primo corso di pasticceria da ristorazione organizzato dall’Ascom della provincia di Alessandria tramite la propria agenzia formativa Formater con la prova finale, nella quale i quindici allievi hanno preparato una degustazione di dolci valutati da una giuria esterna.

Il percorso prevedeva 50 ore di lezione, per la maggior parte tecnico pratiche, all’interno di un laboratorio di pasticceria professionale dove gli allievi hanno imparato, con la guida dello chef Massimo Martina,  le tecniche di base di preparazione di pasta frolla, pan di spagna, pasta bignè, crema pasticcera, ganache, chantilly insieme ai procedimenti per preparare diversi dolci al cucchiaio come bavaresi, tiramisù, crème caramel, semifreddi, soufflè, etc.


Successivamente alle lezioni di base sono stati sviluppati dessert più complessi sia nella preparazione che nella presentazione: torte farcite e decorate, tortini caldi accompagnati da gelato, biscotti con differenti forme ed impasti.

Una particolare attenzione è stata data alla territorialità, con dolci come il bûnet, i baci di dama, le confetture con la frutta di stagione come le mele carle e le fragole di tortona.

E non sono state trascurate le preparazioni dedicate a persone con intolleranze alimentari ed allergie: sono stare proposte torte senza farina, dolci al cucchiaio senza uova e altre ricette che, con un risultato di gusto e consistenza paragonabili a quelle tradizionali, sono fruibili da tutti.

Il corso di pasticceria – dichiara il presidente provinciale Ascom Confcommercio Luigi Boanova ad integrare il catalogo formativo dedicato al mondo dell’alimentazione e del food, rendendo i nostri allievi preparati, aggiornati e consapevoli circa le infinite possibilità che la varietà alimentare italiana offre. Questo tema è importantissimo, soprattutto in questo anno in cui la vetrina mondiale di Expo Milano 2015 accende i riflettori anche su di noi e sulle nostre attività: è importantissimo infatti che ognuno di noi si presenti come ambasciatore del gusto e del proprio territorio e – sono convinto – i corsi come quello appena concluso sono uno strumento per raggiungere questo obiettivo”.

Oltre alla pasticceria è possibile frequentare corsi di cucina regionale di livello base ed avanzato, corsi di caffetteria e di avvicinamento al vino. Al termine dei corsi viene rilasciato un attestato che vede il riconoscimento della Provincia di Alessandria e della Regione Piemonte poiché rientrano nella formazione continua individuale.

Il catalogo comprende anche corsi di lingue straniere, arte floreale, visual merchandising, wedding planner, informatica, comunicazione, paghe e contributi.

10 maggio 2015

classe corso pasticceria L