abiti usati - QI Carabinieri della Stazione di San Giuliano Vecchio hanno denunciato per furto un cittadino marocchino di 35 anni e una cittadina italiana di 32 anni, con numerosi precedenti di polizia a carico.

Una pattuglia, alle 23.30 circa, veniva inviata in via Paolo Sacco dove venivano segnalate due persone che si stavano appropriando di abbigliamento vario da un contenitore utilizzato per il recupero di abiti usati. Giunti sul posto, i militari avevano modo di notare che un uomo si trovava con l’intero busto all’interno del contenitore metallico, dopo avere spostato lo sportello a scomparsa, e aveva già estratto parecchi abiti, mentre la donna li stava selezionando e li raccogliendo all’interno di alcune borse.


Il contenitore degli abiti usati risultava di proprietà di una cooperativa sociale del torinese che periodicamente passa a recuperare quanto depositato nei contenitori. Il cassone degli abiti non era stato forzato dai due, ma l’uomo, vista la sua corporatura esile, riusciva a introdursi parzialmente dallo sportello posizionato nella parte alta del cassone e riusciva a prendere gli indumenti che erano all’interno. Venivano recuperate quattro buste di indumenti contenenti circa 25 capi tra maglie e pantaloni, i quali venivano successivamente restituiti ai responsabili della cooperativa sociale. I due venivano quindi invece denunciati per furto aggravato.

26 aprile 2015