ebus - QLa possibilità di avere a disposizione l’EBUS permette all’Azienda Ospedaliera di Alessandria di rimanere all’avanguardia nel campo della Pneumologia Interventistica, continuando a rimanere punto di riferimento per strutture della Regione ed extraregionali: per questo motivo il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Uspidalet ONLUS ha deliberato il progetto innovativo due anni fa e oggi inaugura questo strumento molto importante.

Spiega Gabriele Ferretti: “L’Ecoendoscopia EBUS- Endobronchial Ultrasound ha universalmente assunto il ruolo di “gold standard” per la diagnosi e stadiazione del tumore del polmone e del mesotelioma, in quanto permette la valutazione delle stazioni linfonodali mediastiniche, permettendo il raggiungimento di alcuni linfonodi non raggiungibili da metodiche quali la mediastino scopia (tecnica chirurgica più invasiva e costosa), della quale rappresenta pertanto una valida alternativa. La Pneumologia dell’Azienda ospedaliera “SS Antonio e Biagio e C. Arrigo” di Alessandria ha una grande tradizione, grazie alla Fondazione Uspidalet ONLUS possiamo continuare su questa strada”.


Nicola Giorgione, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria: “La Fondazione è nata come sogno per lo sviluppo di un legame più forte con il territorio di riferimento, che potesse consentire la realizzazione di progetti importanti per le strutture ospedaliere attraverso la solidarietà della collettività.   Questo apparecchio è un ulteriore tassello nel percorso sinergico che la Fondazione e l’Azienda stanno realizzando a favore del miglioramento delle strutture ospedaliere: un ringraziamento ai donatori e un particolare ringraziamento alla Fondazione, che con sempre maggiore impegno, determinazione e costanza riesce a rispondere alle richieste in modo concreto, per il bene dei nostri pazienti”.

“ Un altro importante traguardo per la Fondazione – Alla Kouchnerova Presidente della Fondazione – che grazie alla generosità dei benefattori   ha potuto donare all’Azienda Ospedaliera una attrezzatura di assoluta eccellenza, la prima operativa in Piemonte e fra le primissime in Italia, che permette un miglioramento importantissimo della capacità di diagnosi di molte malattie.  

Un grandissimo grazie a quanti hanno contributo alla realizzazione del progetto : la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, DEMO srl di Alessandria, l’Officinale del’Occhiale di Alessandria, il Golf Club Margara per l’organizzazione di una gara di golf e la signora Galanzino con suoi amici per un Torneo di Burraco, entrambi dedicati ala raccolta fondi, le famiglie Lava Rossella e Marangoni Varisco, la signora Costa Grazia con un lascito testamentario. “