cimitero - IProteste e lamentele si stanno facendo sempre più insistenti: non ci sono più loculi al cimitero e molti tortonesi sono costretti ad essere sepolti nei cimiteri delle frazioni

Il problema è stato sollevato in consiglio comunale dalla minoranza che ha presentato un’interrogazione. «Sono oltre due anni che il cimitero è carente di loculi con grave disagio per la cittadinanza che si trova senza immediate soluzioni e prospettive – ha detto Fabio Morreale di Nuova Tortona -. Chiediamo che vengano fornite spiegazioni e soluzioni in merito a questa situazione incresciosa che non permette più neanche ai cittadini defunti di rimanere nella propria città».


L’assessore Davide Fara ha spiegato che i nuovi loculi (208 già prenotati, 105 liberi) sono in costruzione, l’ultimazione è prevista a maggio.

Il progetto, dell’importo complessivo di circa 400 mila euro, prevede la costruzione di 313 loculi da finanziare con i proventi da concessione cimiteriale e per appaltare le opere è stato necessario prima realizzare l’entrata in misura sufficiente a coprire la spesa. Contemporaneamente sono state costruite 4 cappelle per 50 posti e 2 blocchi di loculi per 40 posti. Al cimitero di Mombisaggio questa primavera inizieranno i lavori per la costruzione di almeno 24 nuovi loculi che saranno pronti in autunno. Il Comune intanto farà una ricognizione delle concessioni cimiteriali per far emergere l’eventuale disponibilità di posti.

«E’ all’esame una proposta di project financing che prevede la costruzione di circa 800 loculi – ha aggiunto Fara -. L’avvio della costruzione di tali loculi consentirà di supplire alle carenze per i prossimi 5 anni.

Secondo Fara questo consentirà di poter tranquillamente seppellire i morti a Tortona senza andare nelle frazioni.

 5 aprile 2015