carabinieri QI Carabinieri di Alessandria hanno arrestato per tentato furto aggravato in abitazione T.K., cittadino georgiano di 35 anni, e O.P., cittadino estone di 44 anni, pregiudicato, entrambi domiciliati a Empoli.

Due gazzelle intervenivano rapidamente in via Tortona alle 22.00 circa del 25 aprile perché al 112 era giunta una telefonata che segnalava due persone sconosciute che erano poco prima entrate in un condominio senza autorizzazione e stavano armeggiando sulla porta di un’abitazione sita al quarto piano del palazzo.


I militari, giunti nel condominio, entravano nell’ingresso e, mentre due i loro salivano le scale, gli altri due si ponevano all’uscita dell’ascensore in modo tale da bloccare tale via di fuga. I due che salivano a piedi sorprendevano quindi i due stranieri mentre erano vicini alla porta dell’abitazione segnalata nel tentativo di forzarla e questi ultimi, alla vista delle divise, scappavano verso i piani superiori. Giunti al sesto piano prendevano l’ascensore e arrivavano fino a terra, dove c’erano gli altri militari che li bloccavano e li ammanettavano. Si accertava così che i due ladri erano saliti al quarto piano e avevano suonato al campanello di una casa e, non avendo avuto risposta, avevano capito che la casa era in quel momento vuota.

Poi avevano posto un fazzoletto a strisce sullo spioncino della porta dell’abitazione che è di fronte a quella che tentavano di forzare e cominciavano ad armeggiare nel tentativo di aprire quella porta. I due arrestati venivano così perquisiti e venivano rinvenuti due mazzi di chiavi, un pezzo di plastica formato tessera, ma più fine, utilizzato per aprire le serrature e un fazzoletto a strisce identico a quello utilizzato per coprire lo spioncino del’altra abitazione, il tutto posto sotto sequestro. I due venivano così accompagnati in caserma e trattenuti nelle camere di sicurezza della Compagnia di Alessandria in attesa del rito direttissimo previsto nella giornata odierna, conclusosi con convalida dell’arresto.

27 aprile 2015