Derthona - Gav Lugano - IIl nostro giornale si arricchisce di una nuova, preziosa, collaborazione: è quella prestata da Massimo Galluzzi, noto ginecologo tortonese, appassionato di storia e di fotografia che da sempre ha coltivato l’hobby di collezionare ogni cosa che riguarda Tortona ed alla sua storia: cartoline, documenti, testimonianze e tanto altro, sia in copia, sia in originale.

Molto gentilmente ha accolto il nostro invito di mettere periodicamente a
disposizione di questa rubrica qualche chicca scelta tra le cose che pubblica sulla sua pagina di Facebook.


Questa nuova rubrica mira soprattutto a ricordare com’era la città in passato, per cui sarà realizzata soprattutto con immagini corredate da poche righe di commento.

Se susciterà interesse amplieremo la rubrica pubblicando anche immagini odierne e quant’altro provenienti dai fotografi e dai lettori cittadini.

******************************************************

Iniziamo col ricordare com’era piazza Gavino Lugano intorno agli anni trenta.

La piazza prima della guerra era intitolata a Vittorio Emanuele, successivamente fu dedicata a Gavino Lugano, avvocato di idee socialiste morto negli ’20 in seguito alle percosse dei fascisti.
Sempre in origine era destinata principalmente al mercato della verdura soprattutto ma anche dei formaggi.

27 aprile 2015