6zona - QGiovedì 23 aprile alle ore 21 al Teatro Paolo Giacometti di Novi Ligure una serata dedicata alla Resistenza con lo spettacolo “6A Zona” prodotto dall’Associazione Conductus.

Si tratta di uno spettacolo in musica prodotto a Merano dall’Associazione Conductus nel 2011 rappresentato più volte oltre che in Alto Adige a Cabella, a Parodi Ligure, al Teatro Stabile di Genova e trasmesso da Radio 3 Suite.


Per il 70° della Liberazione, grazie al sostegno del Comune, approda quest’anno a Novi Ligure, città fondamentale nella storia della “Sesta”, anche per aver dato parecchi uomini alle formazioni partigiane tra cui un protagonista assoluto come Aurelio Ferrando “Scrivia” che ovviamente appare tra i personaggi dello spettacolo.

Il lavoro ripercorre le storie individuali, le motivazioni e le emozioni di alcuni giovani che nel ’43 seppero inventarsi una nuova strada a partire dal rifiuto del fascismo e della sua guerra. Le voci dei protagonisti raccontano di una importante formazione partigiana che, nata come piccola banda, diventò un’insieme omogeneo di unità (su tutte le divisioni Cichero e Pinan-Cichero) andando a costituire la 6A Zona Operativa Ligure (Chiavarese, Piacentino, Oltrepò e Genovesato). Raccontano di Bisagno, Aldo Gastaldi che della “Sesta” fu l’anima e la guida. Nei loro ricordi non sono i fatti militari a tenere banco, ma il sale dell’esperienza umana e politica che li aveva coinvolti. L’idea dello spettacolo è nata come reazione alla crisi democratica manifestatasi nei tragici fatti del G8 di Genova, nel desiderio di tornare, almeno simbolicamente, alla fonte più importante del pensiero e dell’agire democratico nella nostra storia recente. E’ un omaggio intimo, in parole, musica e immagini, al movimento partigiano. La partitura e l’ideazione dello spettacolo sono di Marcello Fera che insieme a Lorenza Codignola ha anche curato l’adattamento teatrale delle diverse fonti documentali a cui attinge il copione. I protagonisti di 6A Zona sono attori non professionisti, studenti preparati dalla regista Johanna Porcheddu,con un ciclo di formazione offerto da Licei e ITC Merano e dall’Associazione Conductus. L’esecuzione musicale è affidata all’ensemble Conductus, le elaborazioni video a Daniel Mazza.

22 aprile 2015

6zona - L