La sede dell'Asmt

La sede dell’Asmt

Egregio Direttore

Sono ormai otto mesi che non sono sulla scena politica,volutamente ho osservato in religioso silenzio anche mediatico tutte le vicende politico amministrative delle nostra città. Credo fortemente che un bilancio della Giunta Bardone si possa fare solo dopo almeno un anno di mandato,è giusto che i nostri amministratori abbiamo il tempo di programmare per poi operare al meglio. Purtroppo i primi segnali di questa programmazione non sono incoraggianti soprattutto se si considerano le numerose promesse elettorali fatte. A differenza di una minoranza silenziosa e soprattutto evanescente che fino ad ora ha poco inciso e mai argomentato con progetti concreti ma solo con moniti ,Visto l’ incarico di Assessore   che ho ricoperto, da alcuni documenti che conosco personalmente e dagli articoli letti sugli organi di stampa in merito alla vicenda della fusione ASMT – ATM , vorrei esprimere alcune considerazioni sia di natura tecnica che di natura politica .

Innanzitutto sono stupito della semplicità e della disinvoltura con la quale si giustifica una fusione tra una società comunale ed una privata senza nessun bando di gara ad evidenza pubblica,in contrasto con le norme della libera concorrenza del mercato,adducendo un presunto guadagno per il Comune di Tortona che otterrà il 25 per cento di ASMT.

Daniele Calore

Daniele Calore

Nutro seri dubbi sulla bontà dell’operazione per diversi motivi che cercherò brevemente di argomentare in modo semplice affinchè sia comprensibile a tutti .

ASMT è una società ormai privata,si può optare per una fusione di ATM con una società privata seppur la proprietà delle quote è detenuta da soci pubblici ? tutto questo senza gara ? e cosi facendo il comune di Tortona può affidare il servizio di raccolta e trasporto rifiuti attraverso l’ATO senza gara ? la risposta è NO.

In campagna elettorale tutte le forze politiche sostenevano che i costi della raccolta rifiuti in Tortona siano più alti di 1.000.000 di euro rispetto agli altri comuni centri zona e che in fase di nuovo contratto visto la gara ad evidenza pubblica ,questo importo si sarebbe potuto risparmiare, ma se facessimo la fusione si eviterà la gara , non ci sarà quindi nessun risparmio per i cittadini e per le attività commerciali ? ai posteri l’ardua sentenza .

Atm secondo la legge n 190 del 23 dicembre 2014 comma 611 ,deve essere liquidata o ceduta , è quindi legittima la fusione ? la fusione avverrà per incorporazione? A quanto pare sì. A tal proposito mi sorgono diverse domande e qualche riflessione. Si parla di valutare le azioni di ATM per un valore di circa 1.000.000 di euro,vorrei sapere chi è il perito che valuterà la società ATM che ha un patrimonio di circa 6.000.000 euro ,tra i cespiti : concessioni delle reti idriche ( valore di concessioni non cedibili ed inalienabili ) e canile municipale,una società praticamente non appetibile sul mercato in questo momento e senza nessuna continuità aziendale in quanto per ora Inattiva (confermato dalle dichiarazioni dell’assessore Semino ). Può essere peritata 1.000.000 di euro questa società ? attendo di vedere la perizia, sicuramente se ATM venisse valutata cosi tanto parrebbe alquanto ambiguo .Il problema sorge per la valutazione ASMT, in quanto attualmente viene peritata circa 4.000.000 di euro,ricordo che al 30 giugno 2015 tutte le attività di ASMT andranno a gara con il rischio di perdita degli affidamenti ,è corretto quindi valutare il 25 per cento di ASMT al prezzo di 1.000.000 di euro ? ,tenendo conto che GESTIONE ACQUA S.p.a , partecipata di ASMT , sino ad un anno fa’ aveva un indebitamento e non solo per gli investimenti fatti, di oltre 8.000.000 di euro,e ha dovuto ricorrere a due aumenti di capitale !

Non sarebbe quindi più opportuno liquidare ATM ,purtroppo lo prevede la normativa ,e ricercare sul mercato qualche soggetto che partecipi alla gara dei rifiuti con un capitolato redatto dal comune che quindi faccia scendere sensibilmente il costo della raccolta e smaltimento che in questo momento si aggira sui 6.000.000 di euro ?

ASMT potrà sicuramente partecipare alla gara e considerato che ha gestito per anni il servizio,saprà sicuramente meglio della concorrenza fare le giuste economie al fine di far risparmiare a noi contribuenti un bel po’ di soldi.

Grazie per l’ospitalità .

  Daniele Calore ex assessore alle Partecipate

12 marzo 2015