ospedale - IEsiste una possibilità su un milione di ottenere dal Tar la sospensione del Piano Sanitario. Lo ha detto l’avvocato Scaparone al sindaco di Tortona, ma Bardone si è ben badato dal diffondere questa notizie nell’ultimo consiglio comunale. Non solo, ma con quelli che sembrano pretesti ha rinviato il ricorso alla Corte dei Conti facendo ritirale la mozione della minoranza che lo chiedeva.

Un comportamento che non è piaciuto ai membri del Comitato “Uniti per Tortona” che sono rimasti profondamente delusi dall’atteggiamento Bardone che viene criticato aspramente proprio da chi, in campagna elettorale lo aveva sostenuto.

“Il Comitato Uniti per Tortona – recita una nota diffusa dai responsabili del Comitato Antonio Lace ed Elena Piccini – data 11 marzo 2015 era presente al Consiglio Comunale di Tortona. I consiglieri di minoranza avrebbero dovuto presentare una mozione per incaricare il Sindaco di presentare denuncia alla Corte dei Conti per la soppressione del punto nascite del nostro Ospedale. La fine del nostro Ospedale è iniziata proprio con la soppressione di quel reparto in quanto con le seguenti delibere un ospedale senza il reparto nascite non può avere neanche il DEA 1° livello, la rianimazione e tantomeno la pediatria. Riteniamo che questa denuncia sia essenziale e sarebbe dovuta essere già stata fatta. Nel momento in cui un tribunale stabilisce che la città e i cittadini hanno subito un danno da questa soppressione e viene pagato un risarcimento pensiamo che il ricorso al TAR che abbiamo presentato per gli altri reparti possa essere avvantaggiato: chi si azzarderebbe a chiudere altri reparti con il rischio di dover pagare ulteriori risarcimenti?”

Invece la mozione non è stata presentata e questo non ha piaciuto al Comitato: “L’intera maggioranza – si aggiunge nella nota – ha “convinto” i consiglieri di minoranza a non presentarla altrimenti avrebbero espresso parere negativo. Secondo il Sindaco Gianluca Bardone fare una denuncia adesso andrebbe a intralciare il ricorso al TAR già presentato. Denuncia e ricorso si discuteranno in due diversi tribunali: chi ha detto a Bardone che uno andrebbe a intralciare il lavoro dell’altro???? No di sicuro l’avvocato Scaparone: l’abbiamo interrogato su questa questione e non vede alcun ostacolo a presentare ora la denuncia. Abbiamo consultato un secondo avvocato di nostra fiducia e anche quest’ultimo ci ha risposto che si possono fare benissimo entrambi le cose contemporaneamente, anzi con una denuncia in corso alla Corte dei Conti è più probabile la vittoria al TAR. Invece il Sindaco e tutti i consiglieri di maggioranza hanno insistito per aspettare: inizialmente volevano aspettare la sentenza definitiva del TAR ma poi hanno accordato di ripresentare la mozione il 30 marzo (impegnandosi a votarla tutti) e aspettare almeno la decisione sulla sospensiva che dovrebbe essere presa il 19 marzo.”

Quindi la mozione verrà presentata il 30 marzo e a quanto pare dovrebbero votarla tutti.

 

RICORSO AL TAR INUTILE?

 C’è una possibilità su un milione che il Tar decida di sospendere l’efficacia del Piano sanitario. Lo ha detto, l’avvocato Scaparone al Comitato.

“Abbiamo chiesto all’Avvocato Scaparone – concludono i membri del Comitato – se il 19 marzo si saprà subito se accetteranno la sospensiva o se ci vorrà qualche giorno… Ci ha risposto che si saprà subito anche se, come ha già detto al Sindaco Bardone, abbiamo una possibilità su un milione di ottenere la sospensiva. Non c’è mai stato nessun precedente in cui un giudice ha concesso una sospensiva su vertenze che riguardano piani di riordino. E’ quasi impossibile ottenere la sospensiva… l’unica cosa che sapremo di certo il 19 marzo sarà la data della sentenza che sicuramente, non essendoci appunto la sospensiva, sarà a breve termine. Se il sindaco Bardone sapeva che avevamo una possibilità su un milione di ottenere la sospensiva perchè ha insistito per ritardare la denuncia alla Corte dei Conti? La domanda del Comitato e di molti tortonesi che quotidianamente ci contattano è questa: il SIndaco vuole oppure no fare la denuncia???? E’ dai primi di gennaio che chiediamo di presentarla, sono passati quasi tre mesi ma vogliono aspettare ancora… Aspettiamo che sia chiuso completamente tutto l’Ospedale? Non chiediamo risposte da parte del SIndaco alle nostre domande: chiediamo solo che presenti la denuncia alla Corte dei Conti.”

 15 marzo 2015

comitato - G