Paolo Mighetti

Paolo Mighetti

Il Movimento 5 Stelle continua il suo cammino in Consiglio regionale. In queste ultime settimane, dopo un intenso lavoro sulla revisione della rete ospedaliera del Piemonte, è stato necessario concentrarsi su problematiche legate al territorio.

Notizie inquietanti sono arrivate in questi giorni sul fronte della tutela dell’ambiente. Dalla vicenda dei rifiuti interrati nella cava Castello Armellino a Tortona, alla clamorosa sentenza del TAR che da via libera alla discarica di Cascina Borio a Sezzadio, per concludere con tutte le problematiche legate ai cantieri del Terzo Valico.

Siamo da sempre in prima linea per difendere il territorio e i cittadini, nei confronti di chi vuole mettere in pericolo la qualità dell’acqua e dell’aria. Per questo abbiamo prodotto atti di indirizzo, che saranno presto discussi in Consiglio regionale, per rendere attuativo il Piano di tutela delle acque (fermo in un cassetto dal 2007) e per impegnare la regione a far luce sui tanti lati oscuri nella realizzazione del Terzo valico. Infine è approdata in Commissione ambiente la proposta di legge regionale sulla manutenzione del territorio.

Una legge a “5 stelle” (primo firmatario Mighetti), che mira a rendere sistematici gli interventi di manutenzione del territorio e prevenzione del dissesto, rendendo primi attori degli interventi le aziende agricole e forestali. Una legge che ha destato già l’interesse di molti operatori e professionisti del settore. Molti hanno deciso di contattarci direttamente. In pieno stile “grillino”, stiamo facendo rete, valutando le modifiche suggerite da chi vive direttamente tutte le problematiche trattate nel testo di legge. Dopo l’alluvione dell’autunno scorso stiamo procedendo a passi spediti sul tema della prevenzione del dissesto idrogeologico, speriamo che la maggioranza in regione ci dia la possibilità di portare a compimento l’iter nel minor tempo possibile. Per i consiglieri alessandrini invece, i temi caldi delle ultime settimane sono stati la vicenda SLALA, la querelle sui stipendi dei dirigenti AMAG e la questione relativa al rifacimento della pavimentazione di alcune vie del centro città. Ed è sicuramente quest’ultimo tema più importante al momento. Tanti gli interrogativi che si pongono, specie quando a pagare si trova non chi ha sbagliato ma, di fatto, di nuovo la collettività.

Paolo Mighetti, Consigliere regionale M5S Piemonte Gruppo M5S Alessandria

3 marzo 2015