“Novi in Movimento” è un progetto realizzato dall’Assessorato allo Sport di Novi, retto da Stefano Gabriele, e presentato nel corso di una conferenza stampa.

Verrà realizzato assieme alla palestra “Pathos”, all’Atletica Novese ed alla Uisp. Un progetto che vuole incentivare le persone alla pratica della ginnastica in primo luogo ma anche del camminare, previste infatti nella bella stagione anche delle passeggiate per le vie del centro di Novi ed al parco castello, ed alla educazione alimentare  con seminari che forniranno delle conoscenze adeguate. Stefano Storti è il titolare della palestra “Pathos” di Novi, aperta nel 2009 e che, adesso, è sicuramente una delle maggiori realtà in questo settore. “Sono felice e soddisfatto di questo progetto. Confesso che ci sono voluti tre mesi per raggiungere questo risultato ma ci siamo riusciti. T


utti i cittadini novesi avranno il loro momento di ginnastica, gratuita e gestita da professionisti del movimento”. In quanto a Stefano Gabriele afferma che il progetto nasce dal desiderio di realizzare un contenitore che consenta alle persone di svolgere una attività fisica in maniera piacevole, divertente ed aggregante. Il primo appuntamento è fissato per domenica 15 febbraio alle ore 10 presso la palestra “Pathos” di Via Fratelli Rosselli, dove verranno messi a disposizione locali e trainer gratuitamente. Ma già domenica 8 febbraio, alla palestra di Via Fratelli Rosselli ci sarà una sorta di “anticipo” che avrà finalità benefiche. L’iniziativa consiste in una “maratona” sui tapis roulant e sulle byke da spinning, finalizzata alla raccolta di fondi per il Dipartimento di prevenzione oncologico dell’Asl provinciale. Questo per consentire che possano essere raggiunti gli obiettivi legati agli screening oncologici e alle attività di ricerca intraprese sui tumori intestinali. L’evento si terrà dalle 7 alle 13 con una offerta minima di 5 euro. Chi vi parteciperà avrà inoltre la possibilità di accesso alla palestra per tutta la mattinata. Ma, tornando al progetto “Novi in Movimento”, ecco che, in un’ottica di alternanza, domenica 22 febbraio sarà la Uisp ad organizzare un corso di ginnastica aperto a tutti presso uno dei suoi spazi.

“Purtroppo-ha sottolineato Stefano Storti-in Italia sono molte le persone che non praticano attività fisica: basti pensare ad un solo dato, che il 41% è da considerarsi sedentaria. Non può quindi non sorprendere il fatto che una persona su tre abbia seri problemi di sovrappeso.   Con conseguenze duplici, alla salute delle persone ed anche alle casse della Sanità. E, quindi, con notevoli costi da un punto di vista sociale.” Il prosieguo dell’attività vedrà l’alternarsi degli spazi sino a primavera, quando il tempo migliore favorirà le prime camminate guidate all’aperto, nelle vie e nelle piazze della città. Inoltre sono previsti seminari ed incontri a tema su nutrizione e miglioramento del benessere in generale. La responsabile della Uisp di Novi, Elia Malerba, ha rilevato come, ormai da anni, siano organizzati dalla stessa Uisp corsi di ginnastica per  persone non più giovani. “I corsi quest’anno sono tre. La nostra intenzione è inoltre di organizzare gruppi di cammino che pratichino attività varie, in collaborazione con i medici, anche con discussioni sul metodo di vita e sulla alimentazione.” Fabrizio Reale, rappresentante dell’Atletica Novese, ha affermato che verrà messa a disposizione la pista dello stadio. Il Sindaco di Novi, Rocchino Muliere, intervenendo alla conferenza stampa, ha rilevato che il 23 febbraio, alla presenza dell’Assessore regionale Saitta, verrà inaugurato in Biblioteca l’Osservatorio della Salute. “Si occuperà certamente dell’ospedale ma anche di salute e di prevenzione e quindi potrebbe collaborare al progetto. Un progetto che sarà anche un modo per conoscere le vie del Centro Storico di Novi e per rilanciare il parco castello.”

Maurizio Priano

5 febbraio 2015 

foto novi L