soms - QComplici la crisi economica che continua a farsi sentire sul potere d’acquisto degli italiani e i colpi di mannaia che politici e amministratori assestano sulla sanità pubblica piemontese (… e non solo!), le Società di Mutuo Soccorso locali hanno cominciato a muoversi e a reagire con iniziative proprie. E considerato che la loro è una storia lunga ormai quasi due secoli, lo hanno fatto guardando alla loro esperienza e al loro passato, fatti di solidarietà e di capacità di aggregazione.

Così, i delegati di otto S.O.M.S. si sono riuniti giovedì sera a Castellar Ponzano, presso la sede della Società locale, per firmare l’accordo che fissa i termini della prima iniziativa comune a sostegno dell’attività di Mutuo Soccorso. Si tratta di un breve documento in cui, nel pieno rispetto della propria autonomia ed indipendenza, ogni singola Società si impegna ad attivare una o più convenzioni con operatori presenti sul territorio (enti, aziende, associazioni, cooperative, ecc.), a vantaggio dei soci propri e di tutte le altre S.O.M.S.

A questo scopo, i rappresentanti delle Società di Carbonara Scrivia, Carezzano, Castellar Ponzano, Gavazzana, Paderna, Pontecurone, Sarezzano e Vho, hanno deciso di distribuire gratuitamente a tutti i propri associati una Carta Servizi denominata “S.O.M.S. Insieme”, presentando la quale potranno farsi riconoscere e richiedere ai soggetti convenzionati l’applicazione delle agevolazioni e delle condizioni riservate.

Vista la natura giuridica delle Società di Mutuo Soccorso, pur senza escludere eventuali alternative, particolare attenzione sarà naturalmente dedicata ai soggetti che svolgono attività riconducibili ai settori della Sanità, Educazione, Servizi Sociali, Ambiente. Le prime convenzioni firmate hanno già cominciato ad essere depositate e tra loro spicca quella attivata con il Poliambulatorio MedicArt di Tortona, che garantirà una scontistica e prezzi riservati non solo ai tutti i soci ma anche ai componenti il nucleo familiare. Altre, anche particolarmente importanti, sono ormai in fase definizione e saranno presto attivate.

Certamente, a fronte dell’attività delle grandi Mutue Nazionali, questa prima iniziativa potrà sembrare poca cosa. L’essere riusciti a risvegliare gli antichi valori del Mutuo Soccorso anche in Società periferiche e di piccole dimensioni, dando un supporto gratuito e concreto ad oltre 980 soci e alle loro famiglie, rende orgogliosi i firmatari di “S.O.M.S. Insieme”.

In fondo, un po’ come in quel film di Spielberg degli anni ’80, le Società di Mutuo Soccorso del tortonese ha preso a muoversi verso un bel… RITORNO AL FUTURO!

Daniele Massazza

2 febbraio 2015