I carabinieri di Tortona stanno cercando di fare luce su un episodio avvenuto alle 4 di domenica mattina al bocciodromo comunale in via Piemonte che ospita il bar Lilly. Secondo il racconto del proprietario si tratterebbe di una rapina dai contorni quanto meno strani.

Sei clienti che sono rimasti fino a tardi nel locale avrebbero bevuto e consumato poi, prima di andarsene, uno di loro ha estratto un coltello e ha minacciato il titolare facendosi consegnare circa 500 euro in contanti.


Il gestore del locale ha subito chiamato i carabinieri raccontando l’accaduto che hanno immediatamente avviato indagini al riguardo cercando soprattutto di fare chiarezza sulla dinamica di una presunta rapina che, al momento, presenta molti contorni ancora da chiarire, soprattutto per la dinamica con cui è avvenuta.

Perché sei persone che si sono attardate nel locale, quindi possono essere state osservate a lungo sia dal titolare che da altra gente hanno messo a segno una rapina per poche centinaia di euro?

Perché correre un rischio così alto (la pena per le rapine è più alta di quella di un semplice furto) per dividersi un bottino così scarso?

E’ quello che stanno cercando di capire i carabinieri della compagnia di Tortona.

1 febbraio 2015

L'ingresso del Bocciodromo

L’ingresso del Bocciodromo