stalking - INella mattinata di ieri, sabato 17 gennaio 2015, la Polizia di Stato ha proceduto all’arresto di Giuseppe Liguori, di anni 47, residente in Alessandria, responsabile di stalking, violenza e resistenza al pubblico ufficiale.

In particolare, ieri, secondo la ricostruzione effettuata dai poliziotti, l’uomo si presentava presso gli Uffici della Questura, unitamente alla sorella, la ex moglie dell’odierno arrestato per sporgere denuncia nei confronti dell’ex marito.


Dopo la presentazione della denuncia querela, per riscontrare che la parte offesa non venisse nuovamente aggredita subito dopo aver lasciato questi Uffici, il personale della Volante operante seguiva, per un tratto di strada, a debita distanza, le due donne.

Infatti, nel percorrere via Dante, all’altezza di via Parma, l’ex marito, a bordo della propria auto si poneva davanti alle due donne, iniziando ad aggredire prima verbalmente le due donne, in particolare l’ex moglie, insultandola e minacciandola gravemente, anche con propositi omicidi. Prima che potesse passare per vie di fatto l’uomo veniva a fatica bloccato dagli agenti della Polizia di Stato, che procedevano all’arresto del soggetto per violenza e resistenza al pubblico ufficiale e per stalking nei confronti dell’ex coniuge, quindi ristretto presso la locale Casa Circondariale.

L’uomo aveva tempestato di telefonate ed insulti quasi quotidianamente la moglie, arrivando persino a modificare il profilo Facebook per controllare le comunicazioni, contatti e relazioni tenute dalla moglie.

Tali azioni hanno pesantemente caratterizzato, negli ultimi periodi di esistenza, la donna tanto da dover modificare il suo comportamento e le sue abitudini per evitare d’incontrare l’ex marito, creando in lei uno stato mentale di sudditanza e paura tanto da portarla a presentare più denunce alle autorità di Polizia e a richiedere l’ausilio anche del centro antiviolenza femminile.

 18 gennaio 2015