polfer - Q“Una persona a posto, incensurata e assolutamente insospettabile che mai più avremmo pensato potesse fare una cosa simile.” Questo il commento del comandante della Polizia Ferroviaria che hanno preso l’uomo dopo un inseguimento fuori dalla stazione di Pavia.

Protagonista del fatto è un pensionato di 60 anni, residente a Tortona che è stato denunciato alla procura della repubblica per atti osceni in luogo pubblico aggravato dalla presenza di minori.


L’episodio, divulgato dalla Polfer, risale a qualche giorno fa, quando il tortonese, in pieno giorno è salito sull’ultimo vagone di un treno passeggeri proveniente da Ventimiglia e diretto a Milano.

Sul vagone ci sono diversi ragazzini molti dei quali minorenni. Sembra una giornata qualsiasi, ma all’improvviso, il tortonese, secondo la  ricostruzione della Polfer, nel tratto tra Voghera e Pavia si alza in piedi, si mette in mezzo al corridoio, abbassa i pantaloni e inizia a masturbarsi, incurante della presenza della gente sul treno.

I passeggeri sono inorriditi e qualcuno da l’allarme. Quando il treno arriva alla stazione di Pavia gli agenti della Polfer sono pronti per bloccarlo, ma l’uomo mangia la foglia e appena arrivato alla stazione scende dal treno e scappa.

Viene inseguito lungo le vie di Pavia e bloccato poco dopo. Condotto al posti della Polizia ferroviaria, viene denunciato e poi rilasciato.

Dai rilievi emerge che si tratta di una persona incensurata apparentemente normale che mai più gli agenti avrebbero pensato potesse fare una cosa del genere.

24 gennaio 2015

polfer G