Bottazzi - I“Non ho visto alcun tipo di interesse dei medici tortonesi sul futuro dell’ospedale, non so quali siano le promesse che hanno ricevuto, o se ci sono cose che riguardano i primari, ma né in pubblico, né in privato i medici si sono espressi e questo dà da pensare.”

A lanciare la pesante accusa è Giuseppe Bottazzi presidente del Comitato in difesa della salute che da mesi sta operando a sostegno dell’ospedale per raccogliere fondi al fine di pagare il ricorso al Tar contro il Piano sanitario.


L’accusa di Bottazzi è stata arrivata durante un recente incontro pubblico realizzato per presentare la serata musicale che si terrà il 7 febbraio al teatro civico proprio per raccogliere fondi.

Ai sindaci del Tortonese presenti all’incontro Bottazzi non ha lesinato accuse ai medici e di fatto, se si escludono alcuni interventi come sindacalista del primario di cardiologia Valerio Freggiaro e del medico di base Silvio Roldi, nessun altro medico si è mai schierato a favore o contro il Piano sanitario che penalizza l’ospedale di Tortona; nessuno ha mai fatto sentire la propria opinione, tutti in silenzio.

Un silenzio che secondo Bottazzi non è solo stato pubblico, ma anche privato.

riunione ospedale Bardone Bottazzi IEd è quest’ultimo aspetto che lascia perplessi, perché in fondo stiamo parlando del luogo di lavoro dei medici.

Sia i medici di famiglia che quelli in servizio all’ospedale stanno zitti e secondo Bottazzi questo, oltre ad essere inspiegabile, è molto grave.

Perché questo silenzio?

Difficile dare una risposta, tuttavia, in questa vicenda tornano alla mente le parole di Chiamparino e Saitta che nell’incontro coi sindaci del Tortonese avevano dichiarato che c’è un medico che andava in Regione a parlare male dell’ospedale di Tortona a favore di quello di Novi Ligure.

E se non fosse il solo?

25 gennaio 2015