seccia francesca - Q

Francesca Seccia

Lottta aperta contro il crimine da parte della Questura di Alessandria che ha avviato controlli straordinari soprattutto nelle frazioni di Valmadonna, Valle S.Bartolomeo, Astuti, S. Michele e Spinetta Marengo. Sono stati effettuati nella giornata di venerdì col risultato che , la Polizia di Stato ha denunciato un cittadino di nazionalità Italiana, residente in Alessandria, in quanto resosi responsabile del reato di “porto di armi od oggetti atti ad offendere”, contravvenendo alla normativa sul controllo delle armi, munizioni ed esplosivi.

Non solo attività di repressione, dunque, ma ancora una mirata attività di prevenzione e controllo del territorio al quartiere “Cristo” dove, solo pochi giorni fa, la Polizia di Stato ha arrestato il rapinatore seriale.


Gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte al comando di Francesca Seccia, in ausilio al personale della Questura di Alessandria, verso le ore 15,00 circa, nel corso dei posti di controllo e dei controlli “dinamici” effettuati, in particolare, in zona “Cristo”, hanno notato e fermato un’autovettura, marca Alfa Romeo, di colore bianco.

Al momento del controllo, durante l’apertura dello sportello da parte del conducente, gli agenti di Polizia hanno immediatamente notato che nell’abitacolo della vettura, all’interno della tasca dello sportello e, pertanto, nell’immediata disponibilità del conducente, vi erano riposte un paio di forbici.

Posto che non è stata fornita alcuna spiegazione in merito alla presenza, fuori dall’abitazione, di tale strumento da taglio, potenzialmente atto ad offendere ed in suo possesso, quindi, senza giustificato motivo, l’uomo in questione, a carico del quale risultano precedenti di Polizia specifici, è stato denunciato a piede libero.

Nel corso del servizio straordinario sono state, altresì, identificate nr. 88 persone, di cui 15 straniere e controllati 48 veicoli.

Un altro cittadino, di nazionalità tunisina, di anni 36, è stato denunciato per i reati di permanenza illegale sul territorio dello Stato, nonché per “falsa attestazione o dichiarazione, ad un Pubblico Ufficiale, sulla propria identità, dagli agenti della Sezione Polfer di Alessandria.

I controlli straordinari volti alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, saranno ripetuti con cadenza bisettimanale, sia sul territorio della città di Alessandria, che in Provincia.

 31 gennaio 2015

polizia 2L