Antonello Brunetti

Antonello Brunetti

Dopo 36 anni dall’originaria idea di raccogliere, con l’aiuto di decine di persone, documentazione del tempo che fu, prima che sia troppo tardi e si spenga la fiammella del ricordo relativo alla vita dei nostri antenati, lo storico castelnovese Antonello Brunetti è finalmente giunto in dirittura d’arrivo ella realizzazione di una piccola enciclopedia del dialetto locale.

“Tra San Giuseppe e San Desiderio (23 maggio) – dice Brunetti – il primo volume, in bianco e nero di 270 pagine con allegato un dischetto riportante norme grammaticali e soprattutto fonetiche, oltre a un dialogo e a una lettura per definire la corrispondenza dei suoni ai singoli segni grafici. Successivamente, per la fine dell’anno uscirà il secondo volume, a colori, di circa 300 pagine, praticamente già pronto e incentrato su come si viveva un secolo fa a Castelnuovo Scrivia.”


Brunetti sottolinea che i costi di quest’opera, unica nel suo genere, sono valutabili in circa15 mila euro, un cifra non da poco.

“Per questo motivo – aggiunge Brunetti – mi rivolgo a tutti castelnovesi e chi lo vorrà potrà versare contributo di 100 euro per pagare parte delle spese tipografiche che darà diritto di vedere citata a fondo libro la donazione con la scritta che il donatore riterrà opportuna e di ricevere a domicilio i volumi al momento della presentazione. Se ci saranno almeno una quarantina di donazioni – conclude Brunetti – sarà possibile affrontare il secondo volume con una documentazione più ampia

e graficamente più gradevole. Ritengo che i costi siano da coprire almeno in parte con il contributo di chi sente ancora forte il legame con la gente che un tempo ha vissuto ed è cresciuta in queste strade e che si richiamava a un dialetto, ad attività e a valori di cui occorre conservare il ricordo

e precise testimonianze, prima che scenda il buio sul nostro passato”.

16 gennaio 2015