strade rotte - IBuongiorno Direttore,

le scrivo per esprimere un pensiero personale in merito alla situazione della zona abitativa R9 prolungamento di via Guala.
Spostandomi per le vie di Tortona ho notato che il comune si è dato da fare in questi ultimi mesi e ha effettuato lavori di sistemazione della città, forse merito anche del momento politicamente delicato in vista delle elezioni amministrative che si sono svolte il 25 Maggio scorso.
Il Comune ha provveduto a lavori di ripristino dell’asfalto in Zone molto rovinate, ridipinto le
strisce sulle strade ed hanno ripulito zone “verdi” che non venivano pulite da tempo come quella prima del sottopasso di via F. Da Baxilio, le aree verdi intorno al teatro Dellepiane, l’area intorno al Cimitero, i lati della Circonvallazione, pr non parlare (grazie al contributo della Fondazione CRT ) di tutta l’area del castello mai vista così in ordine.
Quello che mi lascia molto deluso è che come sempre l’area abitativa R9 è abbandonata a se stessa con le aree verdi che sono ormai totalmente fuori controllo con erbe infestanti e piante che ingoiano marciapiedi e strade, ne parlo perchè abitando appunto nella suddetta zona con la mia famiglia conosco molto bene lo stato di degrado dell’intera area.


Come residenti abbiamo già fatto esposti sia al Comune che al Consorzio proprietario delle aree verdi e delle strade, ci hanno comunicato che la situazione è complessa, di non facile e breve risoluzione, è assurdo però che in tanti anni dalla costruzione di questo “quartiere” non si riesca a trovare una soluzione che accomodi tutti soprattutto noi residenti che paghiamo tasse su tasse ( faccio presente che abito qui da sette anni, nel prezzo della casa erano compresi gli oneri di urbanizzazione, ho sempre pagato il dovuto) e non vediamo alcun miglioramento. Ci sentiamo davvero
abbandonati e per questo chiedo cortesemente alla nuova giunta comunale se possono fare uno forzo e far dare una pulita o quanto meno obbligare i proprietari a provvedere!

Grazie per l’attenzione cordiali saluti

Famiglia Marelli

11 luglio 2014