Saranno tre gli appuntamenti culturali dedicati all’intrigante e misteriosa figura del pittore caravaggesco casalese Nicolò Musso che l’Assessorato alla Cultura del Comune di Casale Monferrato ha programmato per il periodo estivo.

L’iniziativa Sulle tracce di Nicolò Musso ha l’obiettivo di valorizzare il prestigioso prestito torinese nell’ambito del progetto La Sabauda in tour, che ha concesso per tre mesi al Museo Civico l’esposizione della grande tela Cristo porta la croce al Calvario proveniente dalla Galleria Sabauda. Gli appuntamenti sono stati programmati attivando di volta in volta collaborazioni con diversi enti culturali presenti sul territorio.


Il primo appuntamento, organizzato grazie alla collaborazione con la Pastorale della Cultura e la Pastorale scolastica di Casale e con la Delegazione casalese del Fai (Fondo Ambiente Italiano), è in programma per la serata di martedì 22 luglio con una visita guidata gratuita.
Questo il programma:
– ore 20,30 ritrovo al Museo Civico – Pinacoteca e inizio della visita guidata a cura di Barbara Corino che illustrerà le due tele di Musso a confronto: il celebre Autoritratto, opera di simbolo del Museo e Cristo che porta la croce al Calvario, opera ospite dalla Galleria Sabauda di Torino, con i lineamenti del pittore stesso sullo sfondo;
– ore 21,45 si prosegue la visita guidata a cura del delegato Fai Dionigi Roggero alla chiesa di San Domenico per la pala della Madonna del Rosario, opera di grande levatura realizzata nel 1618 dal pittore già rientrato a Casale da Roma, dove assorbì le novità del naturalismo caravaggesco;
– ore 22,30 ultima tappa dell’itinerario guidato alla chiesa di Sant’Ilario per ammirare, sempre accompagnati da Dionigi Roggero, le pale del Crocifisso adorato da San Francesco, opera di stretta osservanza caravaggesca proveniente dalla demolita chiesa di San Francesco, e di una delle ultime opere documentate del pittore casalese, la Madonna del Carmine che porge lo scapolare a San Simone Stock.

Il secondo appuntamento è in calendario nel pomeriggio di Ferragosto, alle ore 16,00, con la guida di Alessandra Montanera, conservatore del Museo, che illustrerà e metterà a confronto le due opere di Musso esposte in Pinacoteca. Sarà l’occasione per offrire ai turisti e ai casalesi rimasti in città un appuntamento culturale nella giornata tradizionalmente dedicata allo svago. La visita guidata prevede il pagamento del biglietto d’ingresso al Museo: € 4,00 (intero); € 2,50 (ridotto), gratuito per titolari Abbonamento Musei.

La terza visita guidata è in programma per sabato 30 agosto, con ingresso a pagamento, nell’ambito di una più ampia iniziativa programmata in occasione della mostra Il Monferrato. 500 anni di arte. Grandi artisti in un piccolo stato attualmente in corso al Castello di Monastero Bormida dove è esposto un altro celebre dipinto di Musso, La Natività, proveniente da Roma. Il programma della giornata è in via di definizione: per le ore 15,00 è in programma un percorso guidato con partenza dalla Pinacoteca che ripercorrerà le tappe dell’itinerario casalese attraverso la visita alle chiese di San Domenico e di Sant’Ilario che conservano le opere del pittore caravaggesco.

L’Assessorato alla Cultura, la Pastorale scolastica, la Pastorale della Cultura e la Delegazione casalese del Fai auspicano di poter riproporre l’iniziativa Sulle tracce di Nicolò Musso anche nel corso del prossimo mese di settembre, nell’ambito del progetto scolastico di accoglienza, con una visita guidata di natura didattica rivolta agli studenti delle scuole casalesi.

21 luglio 2014