La Polizia di Stato di Casale Monferrato il 7 luglio scorso, nell’ambito di un servizio volto alla prevenzione e alla repressione del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere “Valentino” di Casale M.to, ha eseguito una perquisizione presso l’abitazione di due fratelli casalesi, incensurati, rispettivamente di 34 e 23 anni.
Nel terrazzo dell’alloggio, sito al terzo piano, era rinvenuta una piantagione domestica di “canapa indiana”, messa a dimora in 4 vasi di plastica, contenenti ognuno una pianta di sostanza stupefacente, nonché due bottiglie di concime liquido.
All’interno dell’abitazione, erano trovati una cinquantina di semi di canapa indiana e sei pezzi “hashish” del peso di circa.1,5 grammi ciascuno, nonché materiale per il taglio, confezionamento e la pesatura della droga.
Tutto il materiale e la droga erano sottoposti a sequestro.
I due fratelli sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Vercelli per i reati di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

10 luglio 2014


Le piantine sequestrate

Le piantine sequestrate