Non ce l’ha fatta a superare la notte Rocco Perrozzi il pensionato di 96 anni che nel tardo pomeriggio di lunedì è rimasto gravemente ustionato mentre fumava la pipa.

L'ospedale Cto di Torino

L’ospedale Cto di Torino

L’uomo è deceduto nella notte tra lunedì e martedì mentre si trovava ricoverato al Centro Grandi ustioni dell’ospedale CTO di Torino.


I medici hanno tentato tutto il possibile per salvargli la vita, ma le sue condizioni erano disperate e non è stato possibile salvarlo.

Già al suo arrivo a Torino, l’uomo era molto grave ed in prognosi riservata: aveva una mano letteralmente carbonizzata ed aveva ustioni in gran  parte del volto, del collo e delle braccia.

Il gravissimo infortunio domestico si è verificato poco prima delle 19 di lunedì, in un’abitazione in strada Molino Bruciato 2 alla frazione Bettole di Tortona a casa della nipote.
Secondo la prima sommaria ricostruzione il pensionato stava tranquillamente fumando la pipa, quando per cause in corso di accertamento dovute probabilmente a del tabacco incandescente, i vestiti hanno preso fuoco e si sono incendiati.
L’uomo è stato avvolto dalle fiamme. Quando i famigliari si sono accorti di quello che stava accadendo gli hanno gettato dell’acqua addosso spegnendo le fiamme che però avevano già provocato seri danni.
Immediato l’allarme al 118. Da Alessandria si è levato in volo l’elicottero e quando i soccorritori hanno raggiunto Bettole si sono immediatamente accorti delle gravi condizioni in cui si trovava Perrozzi.
E’ stato portato all’ospedale di Alessandria e successivamente o al Centro grandi Ustioni di Torino. Rocco Perrozzi, classe 1918 viveva a Pozzolo Formigaro ma si era recato a far visita alla nipote che abita alla frazione Bettole di Tortona dove si recava spesso, ignaro che quella sarebbe stata la sua ultima visita.

Sul posto comunque sono intervenuti i Carabinieri di Tortona per i rilievi del caso

15 luglio 2014

bettole - L

Il luogo dov’e è avvenuto l’infortunio domestico