Era il 22 settembre 2013 quando scrivemmo del gravissimo incidente stradale avvenuto a Rivalta Scrivia che aveva coinvolto Davide Bianchi, 17 anni, di Pozzolo Formigaro.

Davide Bianchi

Davide Bianchi

Il ragazzo, alla guida della sua moto, si era scontrato conto un camion che transitava sulla statale 35 che attraversa l’abitato della frazione tortonese. Le sue condizioni erano apparse subito gravissime e adesso, dopo oltre nove mesi, il ragazzo è deceduto.


Il decesso è avvenuto mentre il giovane, che abita a Pozzolo Formigaro ma è molto conosciuto in tutta la zona, era ricoverato in stato di coma presso l’ospedale “Borsalino” di Alessandria.

Le sue condizioni erano apparse subito disperate ma i medici avevano tentato tutto il possibile per risvegliarlo dal coma e salvarlo, ma non c’è stato nulla da fare: da poche ore il suo cuore ha cessato di battere.

Siamo tra i primi a dare la notizia, che però, già da stamattina ha subito fatto il giro di Pozzolo Formigaro: in paese infatti non si parlava d’altro che di quel bel ragazzo, figlio di un noto agricoltore della zona, che adesso non c’è più.

Il suo profilo di facebook dal quale sono state tratte le foto che pubblichiamo e che nei mesi scorsi era zeppo di amici che gli scrivevano “Daddo” non mollare, è tempestato di messaggi di cordoglio all’amico appena scomparso.

Un'altra immagine di Davide Bianchi

Un’altra immagine di Davide Bianchi

Il dramma che gli ha stroncato la vita si era consumato nel centro della frazione di Rivalta Scrivia, poco dopo le 23, all’incrocio con strada Padernina proprio davanti al viale che porta all’Abbazia cistercense: la moto si era scontrata con un camion e il ragazzo (che era in compagnia di un amico che poi si è ripreso) aveva  fatto un volo di diversi metri per poi ricadere sull’asfalto.

Le condizioni di Davide Bianchi erano apparse subito molto critiche ai soccorritori del 118.

Gli avevano prestato le prime cure sul posto poi lo avevano trasportato ad Alessandria dove è rimasto in prognosi riservata fino a poche ore fa, quando il ragazzo è deceduto con grande disperazione dei genitori, dei parenti, degli amici e di tutti coloro che lo conoscevano.

4 luglio 2014