chiodi - ICaro Direttore,

le sono grato per lo spazio che mi concede sul suo giornale. A pochi giorni dalle elezioni, penso che sia doveroso da parte mia rendere conto ai cittadini tortonesi del mio operato come assessore del Comune di Tortona, carica che ho ricoperto negli ultimi sette mesi, da quando sono subentrato al mio predecessore Emanuela Patta il 14 ottobre dello scorso anno.


Sono stati mesi intensi e stimolanti di lavoro, che mi hanno portato ad affrontare svariate problematiche legate alle deleghe che ho ricevuto: Sicurezza e Polizia Municipale, Protezione Civile, Pari Opportunità e Protezione Civile, per citare le principali.

Durante il mio mandato la Polizia Municipale ha effettuato più di 300 pattuglie ordinarie, 56 pattuglie serali nel fine settimana, 20 servizi supplementari di controllo del territorio, tra cui quelli legati alle azioni di prevenzione del degrado urbano e di lotta ai fenomeni di abusivismo, come la vendita non autorizzata e le attività di parcheggiatore abusivo, durante le quali sono state deferite all’autorità giudiziaria 25 persone.

Abbiamo aumentato la funzionalità del sistema di videosorveglianza, incrementandone del 50% circa la copertura tramite la riparazione dei dispositivi guasti, la sostituzione di quelli obsoleti e la ricollocazione strategica di alcune telecamere in modo che potessero migliorare il loro raggio di azione.

E’ stato attuato un processo di razionalizzazione della sosta, che ha portato alla riduzione dei parcheggi a pagamento di 40 unità ed all’aumento di quelli gratuiti fino a 116 unità. Un primo passo nell’ottica di rivedere anche i nostri rapporti con AIPA, per rendere le condizioni contrattuali più favorevoli ai cittadini tortonesi.

È stato attivato un nuovo servizio di raccolta denunce a domicilio, tramite il quale, gli agenti della Polizia Municipale potranno recarsi, anche in borghese, presso l’abitazione dei cittadini che contatteranno telefonicamente il Comando, per raccogliere una eventuale denuncia con attrezzatura tecnica specifica.

Per quanto riguarda la Protezione Civile, siamo riusciti ad ottenere una nuova sede per il Gruppo Comunale di volontari ed un nuovo veicolo, oltre ad aver dato inizio ad un corso di formazione per gli operatori sulle varie tipologie di rischio.

Una delle deleghe che mi ha dato maggiori soddisfazioni è stata quella alla Pari Opportunità. Mi ha permesso di incontrare tante persone ed associazioni motivate, che mi hanno sostenuto nell’organizzazione di alcuni eventi di sensibilizzazione su vari temi, dalla violenza sulle donne e sui minori (il convegno “Pensavo fosse amore..” – insieme al centro antiviolenza Me.dea – e l’iniziativa “Combattiamo il silenzio”, in collaborazione con il Lions Club) alla lotta alle discriminazioni di genere (con le celebrazioni dell’8 marzo e l’intitolazione dei giardini Ida Marenghi Marenco, grazie all’aiuto del CIF e di Soroptimist), fino all’educazione contro le discriminazioni politiche ed etniche (“Giornata del ricordo” con l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia). Devo anche ringraziare i dirigenti delle scuole cittadine che hanno permesso che questi messaggi arrivassero agli studenti dei loro istituti ed ai loro genitori.

Anche per quanto riguarda il personale, il lavoro è stato assiduo, con l’approvazione di un nuovo codice di comportamento dei dipendenti comunali e di un regolamento sulla trasparenza e sull’integrità, in linea con le vigenti disposizioni anticorruzione. È inoltre proseguita l’azione di razionalizzazione dei costi del personale del Comune, che ha portato negli ultimi cinque anni ad un risparmio di circa 1.000.000 di euro annui per le casse comunali.

Voglio cogliere anche questa occasione per ringraziare la rappresentanza sindacale dei dipendenti comunali, con cui credo si sia raggiunta una serena e produttiva collaborazione, nell’interesse dei cittadini e nella tutela dei diritti dei lavoratori.

Il tempo è stato poco, ma l’impegno grande, da parte mia e da parte di tutti coloro che ho avuto la fortuna di avere come collaboratori.

Mi presento a queste elezioni con serenità ed umiltà. Non intendo lanciare promesse elettorali che risulterebbero fin troppo scontate. Con la Lega Nord, sostengo il candidato sindaco Giuseppe Bottazzi, uomo che stimo per le sue doti umane e professionali, ed il suo programma, che ho contribuito insieme agli altri candidati a scrivere, è molto chiaro sulla progettualità che la nostra coalizione ha per il futuro.

Il mio primo obiettivo resta migliorare, nonostante le difficoltà, la vivibilità della nostra città. Se i tortonesi pensano che quello che ho dimostrato di saper fare in questi pochi mesi sia un segnale che si stia andando sulla strada giusta, chiedo loro di sostenermi per permettermi di continuare la mia azione al servizio del cittadino e della nostra comunità.

Federico Chiodi assessore della Lega Nord al Comune di Tortona

22 maggio 2014

Articolo redazionale. Committente: Forza Italia