pensionata truffata - IAncora una truffa ai danni di un’anziana. E’ avvenuto lunedì a Strevi, popolare comune di oltre duemila residenti alle porte di Acqui Terme, capoluogo dell’Alto Monferrato,

Vittima una pensionata di 60 anni originaria di Genova, residente in paese notoriamente molto accorta, che però ha aperto inspiegabilmente la porta della propria abitazione, una villetta nel Borgo inferiore, ad un sedicente “Ispettore” per il controllo dell’acqua.


La malcapitata, evidentemente ingannata o presumibilmente addirittura ipnotizzata, ha lasciato entrare il malvivente che si è fatto aprire la cassaforte interna per quindi farsi consegnare seicento euro in contanti e parecchi oggetti d’oro e d’argento che la donna custodiva in casa.

Del fatto sono stati successivamente avvertiti i carabinieri della Compagnia di Acqui Terme e della stazione dei Rivalta Bormida che hanno raccolto la denuncia della sfortunata genovese e avviato indagini.

Non è escluso che grazie alle telecamere presenti in paese il truffatore possa essere individuato e denunciato.

 20 maggio 2014