pensionata truffata - IIn casa, tra le mura domestiche,  custodiva oltre 7 mila euro in contanti, ma un uomo, con uno stratagemma e spacciandosi per un dipendente del Comune, è riuscito a truffarle portandole via il denaro.

Vittima del raggiro una pensionata ultrasettantenne residente Tortona.


E’ accaduto presso un’abitazione del centro storico quando un uomo, di nazionalità italiana, ha suonato alla porta della donna e con modi fari e gentili è riuscito a confonderla a tal punto che la donna alla fine si è fatta derubare.

La pensionata, poco più che settantenne era sola in casa e l’uomo le ha detto che le banconote in euro contenevano argento che dalla analisi era risultato pericoloso per la salute.

L’uomo è stato furbo: non ha voluto neppure sapere se la donna aveva del denaro in casa ed anzi l’ha invitata solo a portarlo in banca per farselo cambiare.

Naturalmente si trattava di una scusa perché grazie ai modi gentili e garbati è riuscito a carpire la fiducia della pensionata che alla fine l’ha fatto entrare in casa ed ha raccolto tutti i soldi che aveva in un sacchetto. E’ stata sufficiente una lieve distrazione della malcapitata che l’uomo ha arraffato il sacchetto ed è scappato.

Alla donna non è rimasto altro che recarsi dai carabinieri e sporgere denuncia.

Purtroppo persiste nelle persone anziane la mania di tenere molti soldi contanti tra le mura domestiche invece che lasciali in banca o in posta: questo i truffatori lo sanno e quindi si approfittano delle povere pensionate che incautamente non hanno ancora compreso che tenere in casa denaro contante è un pericolo.

 31 marzo 2014