atm - G

La sede Atm

E’ confermato: l’Azienda tortonese multiservizi sarà mantenuta in vita e trasformata in una srl con socio unico il Comune di Tortona.

La decisione è stata presa giovedì pomeriggio durante l’assemblea dei soci dell’azienda, quando il liquidatore Franco Timo ha spiegato l’iter che s’intende percorrere. Il Comune di Tortona, che detiene il 93,7% del capitale sociale, delibererà che, siccome Atm ha pagato tutti i creditori e non ha più debiti, viene revocato lo stato di liquidazione e la società torna in auge.


Verrà trasformata in srl con un capitale sociale inferiore e a questo punto per i soci minori, cioè gli altri Comuni della zona, ci sarà la possibilità di recedere e avere liquidate le quote, compresa la loro percentuale (6,7%) di interessi dovuti dal Comune di Tortona.

Al Comune di Tortona, che a quel punto resterà l’unico socio di Atm, torneranno le reti dell’acqua che erano state conferite nella società partecipata, le quali oltre al loro valore intrinseco, rendono 60 mila euro all’anno di affitto per 5 anni (il contratto scade nel 2018) per un totale di 300 mila euro. Oltre alla reti dell’acqua tornerà al Comune anche il canile che vale 700 mila euro.

13 martedì 2014