Gli studenti premiati

Gli studenti premiati

Centro fieristico dei Campionissimi. Un centro fieristico pieno, stracolmo, di bambini, di ragazzi, di studenti di scuole medie e superiori di secondo grado.

E’ il 27 marzo e si tengono le premiazioni del concorso indetto dall’Assessorato all’Urbanistica, Commercio ed Agricoltura del Comune di Novi in occasione della tradizionale Fiera di Santa Caterina ed intitolato “Giovani Energie: idee green e progetti sostenibili per il futuro finalizzati all’implementazione di tecnologie, di strategie e di buone pratiche per la sostenibilità ambientale.”

Un concorso per la prima volta rivolto anche alle scuole superiori ma che, con altri temi, già negli anni scorsi ha ottenuto, per quanto riguarda le scuole dellì’obbligo, una notevole partecipazione.

E che, numerose, vi hanno aderito anche quest’anno: sono state infatti 64 le classi appartenenti a 19 diverse scuole primarie di Novi ed altri comuni della provincia come Serravalle, Arquata, Predosa, Ovada, Tassarolo, Pasturana, Sezzadio, Bosco Marengo, Gavi, Alessandria, Basaluzzo, Capriata d’Orba, Bosio che hanno partecipato al concorso, mentre per le scuole secondarie di primo grado sono pervenute le iscrizioni di 25 classi appartenenti a 9 diverse scuole di Novi Ligure , Pozzolo,Viguzzolo, Gavi , Serravalle, Capriata d’Orba e Casale Monferrato. Le secondarie superiori hanno partecipato con quattro classi. In totale sono statii circa 2100 studenti coinvolti.

E’ il momento delle premiazioni. Ragazzi e docenti con il fiato in sospeso. Viene premiata la classe 3^ del corso prelavorativo della Casa di Carità “Arti e Mestieri” di Novi, un corso riservato ai ragazzi diversamente abili. Viene consegnato un premio da 300 euro. Quidi secondo classificato il Ciampini-Boccardo con la classe 3^Pr, guidata dal docente Corrado Sacco che ha svolto un tema sul biogas. A questo punto tocca ai vincitori. Di fianco a me l’insegnante del Liceo Amaldi Claudia Lucon dice ai suoi ragazzi: “Od arriviamo primi o giungiamo quarti.”

Maria Rosa Serra dell’Ufficio Urbanistica del Comune chiama Martina Mameli della classe 4^E del Liceo Linguistico, in quanto già prima si era offerta per una traduzione. Ed una traduzione deve fare anche questa volta. La prima volta era stata in inglese, adesso in francese ed in tedesco. E’ il tedesco che usa per primo. E quando in lingua dice il nome e la classe dei vincitori, i ragazzi sono stupiti, sorpresi.

“Noi?”, è il grido unanime. Si, la vincitrice del concorso è proprio la classe 4^E del Liceo Linguistico del Liceo Scientifico “Amaldi”, dirigente scolastico il prof. Sergio Tinello. Il lavoro presentato si intitola “Brindiamo con energia”. La motivazione: “Un progetto originale che, accanto ad una presentazione molto curata, mostra un notevole livello di approfondimento del tema trattato ed offre alcuni spunti innovativi calandoli direttamente nella realtà di un’azienda vitivinicola.”

Vince il primo premio di settecento euro. Come li impiegherete, viene da chiedere. “Per l’acquisto di una lavagna e, soprattutto, per una gita in Liguria”, rispondono ad un coro l’insegnante Claudia Lucon ed i ragazzi.

Maurizio Priano 

28 marzo 2014