Lanzino ILa Polizia di Stato di Casale Monferrato, nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti sul territorio casalese, il 17 dicembre scorso, verso le ore 17.00, ha proceduto al fermo di un’autovettura Fiat Panda, di proprietà e condotta da Letizia Lanzino, casalese di 33 anni, che viaggiava sulla stessa auto col fidanzato, un ragazzo marocchino di 24 anni che, l’11 giugno scorso, a seguito di complessa ed articolata attività di indagine, svolta dal personale di questa Squadra Investigativa, era stato tratto in arresto, in flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti e che era stato condannato in via definitiva alla pena di anni 1 e mesi sei di reclusione il 13 settembre seguente.

A seguito del controllo compiuto sulle persone ed a bordo dell’auto, i poliziotti hanno rinvenuto all’interno della borsa della donna un involucro in cellophane trasparente, contente una pietra di colore bianco e un analogo contenitore con dentro tre pezzi di sostanza compatta di colore beige, che la ragazza custodiva all’interno del reggiseno.


La prima sostanza rinvenuta, a seguito del “Narco test” e della pesatura, eseguiti dalla Polizia Scientifica, risultava essere la “bianca” Cocaina per 10 grammi mentre l’altra era Eroina per tre grammi, per un valore “commerciale” complessivo di circa 1500 euro.

In considerazione di quanto accertato la LANZINO Letizia, è stata arrestata per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Alla donna sono stati inoltre sequestrati due telefoni cellulari, custoditi nella vettura, mentre nella sua abitazione è stato rinvenuto materiale utilizzato per il confezionamento della droga.

La ragazza al termine delle formalità di rito è stata condotta presso la casa circondariale di Vercelli.

 19 dicembre 2013