Le Fiamme Gialle di Valenza hanno sequestrato oltre un chilo di monili in oro di provenienza furtiva nei confronti di una persona di mezza età sceso da un’autovettura (poi sequestrata, perché priva dell’assicurazione), mentre si recava con un borsone in direzione di un banco metalli.

Il sequestro è avvenuto nel corso delle ordinarie attività di perlustrazione e controllo economico del territorio eseguite nella zona industriale della cittadina. Insospettiti dall’atteggiamento del soggetto, i finanzieri della locale Compagnia decidevano di verificare il contenuto del borsone, al cui interno rinvenivano un sacchetto di plastica contenente monili in oro legato del peso complessivo di 1.186,00 grammi.


L’interessato, già gravato da precedenti di polizia anche per reati contro il patrimonio, non forniva plausibili spiegazioni a proposito della provenienza della merce, che, quindi veniva sottoposta a sequestro.

I successivi accertamenti, disposti dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Alessandria, consentivano di accertare la provenienza delittuosa di parte dei gioielli, già restituiti ai legittimi proprietari. Infatti, pochi giorni prima, una coppia ligure aveva subito un furto in appartamento, e aveva denunciato la sottrazione proprio di alcuni dei gioielli trovati in possesso del soggetto controllato, che, quindi, dovrà rispondere del reato di ricettazione.

 14 maggio 2013