Egregio Direttore

prendo spunto dalla notizia riguardante la ATM e il numero dei dipendenti “misteriosi” che non guidano gli autobus per parlare di come è sporca Alessandria.

Premetto che capisco bene che la voglia di lavorare sia scarsa se non ti pagano lo stipendio o te lo pagano in ritardo ma…

Già prima della crisi il servizio di ritiro rifiuti era veramente scarso e di netturbini per strada non se ne vedevano o se li vedevi ne trovavi 3 di cui 2 guardavano gli altri lavorare.

Ora con la crisi i rifiuti vengo ritirati quando possono e per strada non si vede nessuno. Dove sono finiti ? Malati ? Inabili al servizio ?

Sarebbe bello sapere quanti dipendenti ha AMIU e di questi quanti sono abilitati e quindi possono , spazzare la città; quanti sono quelli che possono guidare i mezzi e così via.

La sensazione è che le cose stiano come in ATM: tante belle assunzioni negli anni passati per persone non sul territorio o diventate poi “inabili” al servizio attivo.

Questo non per fare polemica ma anche per mettere con le spalle al muro chi in passato ha gestito la Azienda in modo a dir poco “allegro”.

La ringrazio per la attenzione e buon lavoro.

Pietro Garbarino

 21 aprile 2013