Feste pasquali? Di certo non per i carabinieri del Comando provinciale di Alessandria che in questo week end hanno effettuato una serie incessante di controlli sul territorio in città e nelle frazioni che si sono conclusi con l’arresto di  due persone e ne hanno denunciate altre 13 sia italiani che stranieri.

Fabio Milia

Fabio Milia

Marco Furcas

Marco Furcas

Il fatto più grave si è verificato alla frazione Litta Parodi dove i carabinieri hanno arrestato per furto aggravato in concorso, Fabio Milia di 25 anni e il suo amico Marco Furcas di 24, entrambi residenti in Alessandria.


I due giovani, sono stati sorpresi alle sei del mattino da una pattuglia dei militari all’interno di un bar sito alla frazione Litta Parodi intenti ad asportare un televisore LCD e del denaro che avevano trovato all’interno del registratore di cassa. La merce è stata restituita al proprietario.

Altri tre ladri sono stati individuati dai carabinieri: si tratta di un cittadino marocchino di 21 anni, riconosciuto responsabile della rapina impropria commessa il 26 marzo scorso ai danni di un esercizio commerciale in corso Roma quando, per non pagare della merce prelevata, minacciava gravemente la titolare: è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Alessandria per rapina.

Nei guai anche un cittadino iraniano 27enne ed un pakistano 32enne trovati in possesso di un portafogli contenente 200 euro da poco sottratto ad un anziano in questo centro cittadino.

Sono stati entrambi denunciati per furto così come un cittadino marocchino 17enne sorpreso dai militari con capi d’abbigliamento per un valore di 150 euro appena sottratti da un supermercato cittadino.

 

DIECI PERSONE DENUNCIATE PER REATI VARI

Sempre durante i controlli effettuati sul territorio, i carabinieri di Alessandria hanno denunciato tre cittadini marocchini rispettivamente di 38, 33 e 24 anni inottemperanti all’ordine di lasciare il territorio nazionale rivolto loro dall’Autorità di Pubblica Sicurezza poiché irregolari; tre marocchini ed un afgano risultati irregolari sul territorio; un alessandrino di 29 anni per alterazione d’arma trovato in possesso di una riproduzione di un fucile automatico sprovvista del previsto tappo rosso che serve ad identificarla come arma giocattolo; per occupazione abusiva di un alloggio ATC un 28 enne residente a Spinetta Marengo; una cittadina cinese 20 enne per irregolarità amministrative all’interno dell’esercizio commerciale che questa gestisce in Corso Acqui e un cittadino algerino 35enne inottemperante all’ordine dell’autorità di PS di regolarizzare la propria posizione rispetto al soggiorno sul territorio nazionale.

 2 aprile 2013