Venerdì mattina, nel corso di una conferenza stampa, l’assessore alle Pari Opportunità, Emanuela Patta, ha presentato la nuova sezione del sito del Comune di Tortona – www.comune.tortona.al.it – dedicata alle Pari Opportunità.

Una pagina del sito destinata interamente alle iniziative realizzate e promosse dall’amministrazione comunale: dal piano di coordinamento degli orari all’approvazione del piano delle azioni positive, dal corso di autodifesa al convegno sullo stalking, con un ampio spazio dedicato alla pubblicità lesiva della dignità della donna.


“In questi tre anni abbiamo fatto molte cose per le pari opportunità e ci tenevo che il tutto fosse raccolto in una sezione del sito come informazione alle donne e a tutta la cittadinanza – ha spiegato l’assessore alle Pari Opportunità, Emanuela Patta -. Anche quest’anno riproporremo il corso di autodifesa che nelle due precedenti edizioni ha riscosso grandi consensi. E’ mia intenzione organizzare nuovamente un incontro per parlare di una problematica sempre più pregnante e sempre più attuale, come lo stalking”.

“Non dimentichiamo il piano di coordinamento degli orari – ha concluso l’assessore Patta – che è un progetto di sincronizzazione di fondamentale importanza. Perché con poco si riesce ad aiutare le famiglie, le donne e le mamme. Questo piano è sfociato nell’individuazione della giornata del cittadino con gli uffici comunali aperti al pubblico con un orario più ampio”.

“E’ sempre più importante il ruolo della donna nel sociale e l’andamento di una famiglia è proprio nelle sue mani – ha commentato l’assessore ai Servizi Sociali, Laura Castellano, anche lei presente alla conferenza -. E’ pregnante poter dare servizi migliori, essere tutti più presenti con servizi differenziati chiedendo la collaborazione gli uni agli altri per arrivare a una rete di incontri e di confronto, perché parlando e discutendo si possono trovare spunti importanti. Noi donne dobbiamo essere sempre più forti perché siamo fondamentali per la società e dobbiamo difenderci perché, purtroppo, non sempre siamo tutelate”.

 8 marzo 2013