Rifiuti di amianto gettati lungo le strade di campagna alla periferia della città e vicino alla roggia chissà da quanto tempo, ma sono stati scoperti dagli agenti della Polizia Municipale durante i controlli al territorio e adesso verranno smaltiti a spese del Comune, per alcune migliaia di euro. I rifiuti contenenti amianto abbandonati sul territorio comunale sono stati rinvenuti in strada San Sisto, lungo la provinciale per Sarezzano, strada Levata, strada Cerca e strada Ronco-Riccarda.

Il Comune ha incaricato La società di smaltimento rifiuti di provvedere alla rimozione e al loro concentramento nell’apposita discarica per l’amianto ubicata a casale Monferrato. Il tutto per una spesa di poco inferiori ai tremila euro, alla quale però se ne aggiungono altri 300 perché, sempre i Vigili Urbani, in seguito di controlli sul territorio, hanno stato accertato l’abbandono, ad opera di ignoti, di rifiuti


vari, in particolare presso la Roggia Ronco nel tratto parallelo a Piazzale Dellepiane, nella

Roggia Laciazzolo in corrispondenza di Strada Braghiera e presso l’ex statale 10 Padana Inferiore in

corrispondenza all’intersezione con la ex statale 211 della Lomellina. Anche in questo poiché l’obbligo di procedere alla rimozione, messa in sicurezza e conseguente smaltimento dei rifiuti tocca al Comune, è stato dato incarico alla Società gestione Ambiente.

 5 marzo 2013