Ancora una volta la Funzione Pubblica CGIL si trova a denunciare, a causa della grave crisi del comparto socio sanitario e assistenziale, una nuova puntata di chiusure di strutture con il conseguente licenziamento di tutti i lavoratori e delle lavoratrici.

La Cooperativa Sociale Interactive, che gestisce la Comunità ERGON di Stazzano che ospita persone disabili e psichiatriche, ha comunicato la chiusura della struttura prevista per il 31/03/2013 e ha avviato in data 05/03/2013 la procedura di licenziamento collettivo nei confronti di tutti i lavoratori.

La decisione della chiusura della Comunità, stando alle comunicazioni della Cooperativa Interactive nel corso degli avvenuti incontri sindacali, deriva dalla riduzione del numero degli ospiti e dall’impossibilità di accogliere nuovi utenti in seguito al mancato rilascio dell’ accreditamento da parte delle istituzioni competenti creando così un insostenibile perdita economica. A questo si aggiunge il mancato accordo con la Società La Villa S.p.a. (proprietaria dell’ immobile) allo scopo di trovare in intendimento rispetto al canone di locazione e al progetto di riorganizzazione e raggruppamento delle utenze su un unico piano che permetterebbe alla Cooperativa di ridurre i costi del personale.

La F.P. CGIL vista l’ estrema incertezza della vicenda, l’ esasperazione dei lavoratori nonché la preoccupazione di parte dei famigliari degli ospiti ricoverati presso la Comunità, che saranno a breve trasferiti in altre strutture abilitate al dì fuori della provincia, ha richiesto una convocazione urgente presso la Prefettura di Alessandria al fine di aprire un tavolo istituzionale con tutte le parti.

La F.P. CGIL si augura che si possa giungere ad una soluzione concreta della vicenda, ed altresì che anche le due società coinvolte si mettano in condizione di avviare una comune trattativa al fine di tutelare l’ occupazione ed evitare il disagio che si creerebbe agli ospiti e alle rispettive famiglie.

Per la Segreteria Cgil – Francesca Voltan

Alessandria, 15 Marzo 2013