La notizia era attesa da tempo: l’assessore alla Sostenibilità Economica, Pietro Bianchi, ha rassegnato le dimissioni con la nota, indirizzata al Sindaco, Maria Rita Rossa, che riportiamo integralmente:

“Con la presente rassegno le dimissioni dall’incarico di Assessore alla Sostenibilità Economica del Comune di Alessandria con decorrenza immediata. Ringrazio per la fiducia accordatami e nel confermare tutta la mia stima all’Amministrazione Comunale di Alessandria, ai Colleghi di Giunta e, in particolare al Sindaco, raccomando di continuare con fermezza la linea di risanamento intrapresa. Ringrazio anche tutti i dirigenti e i dipendenti dell’Amministrazione per la collaborazione prestata”.


Pietro Bianchi verrà indicato come presidente di AMAG s.p.a., martedì all’assemblea dei soci, dall’Amministrazione Comunale di Alessandria (che detiene il 74,64 per cento delle quote societarie), come presidente, in sostituzione di Marco Marzi, dimessosi nell’ottobre scorso.

“E’ stata una bella esperienza – ha commentato Pietro Bianchi – che, pur fra mille difficoltà, mi ha permesso di individuare le possibilità di dare un futuro alla città. Non ho dubbi che il Sindaco riuscirà nell’impresa. In ogni caso il mio percorso all’interno dell’Amministrazione era, comunque, finalizzato a fare emergere le problematiche più spinose e ciò sostanzialmente è stato fatto. Ora spetta allo Stato da una parte e alla politica dall’altra, portare a compimento il percorso.

Accetto la indicazione di nomina per la presidenza AMAG per continuare a portare il mio contributo al risanamento di Alessandria nella veste di presidente di una S.p.A. e, quindi, in un ruolo più consono alle mie capacità ed esperienze professionali”.

“La Giunta – ha affermato il Sindaco – rinuncia ad un professionista preziosissimo che ha fotografato la situazione drammatica che stiamo affrontando con realismo, evidenziando sotto il profilo tecnico molti problemi che stanno scoppiando con virulenza inesorabile. Bianchi è, certamente, una delle persone più capaci, competenti e fidate sulle quali posso contare;  è stato, un attore fondamentale per la sua competenza e per la sua trasparenza. Per questo motivo  indicheremo come presidente di una società di fondamentale importanza sia per gli obiettivi strategici che le sono affidati, sia perché al presidente spetterà il compito di guidare l’AMAG nella partecipazione alla gara di distribuzione del gas che ha aspetti tecnici di grande complessità. ”

 18 marzo 2013