La vendita delle reti del gas sembra una telenovela infinita e il Comune di Tortona, proprietario al 94% dell’ATM rischia di perdere 3 milioni 362 mila euro derivanti dalla vendita delle reti del gas.

Non si è concretizzato nemmeno lunedì, infatti, le vendita delle reti, il cui termine è scaduto da quasi una settimana.


Timo Franco - I

Franco Timo

“L’atto non è stato fatto – dice il liquidatore Franco Timo – gli acquirenti pur manifestando la disponibilità all’acquisto hanno chiesto il rinvio di alcuni giorni per mancanza della disponibilità finanziaria immediata, per cui io, visto che è stato il Comune di Tortona a bandire la gara, ho informato il medesimo e nei prossimi giorni convocherò la proprietà dell’ATM (il Comune di Tortona al 94% e per il resto altri piccoli comuni della zona) per decidere il da farsi.”

Sulla questione arriva anche la risposta del Comune di Tortona, socio di maggioranza della società con il 94%

“L’amministrazione comunale – dice il sindaco Massimo Berutti – in quanto socio della società ATM Spa in liquidazione, è stata resa edotta dal liquidatore che la società Ariet ha confermato la propria intenzione a procedere con l’acquisto e la sottoscrizione dell’atto, e ha chiesto qualche giorno in quanto non aveva ancora la disponibilità del denaro, dovuta ad imprevisti burocratici di carattere bancario ed è in corso di esecuzione il bonifico per la messa a disposizione della somma.

Il Comune di Tortona sta seguendo la vicenda che è gestita in maniera eccelsa dal liquidatore Timo che tiene i rapporti con gli acquirenti.”

“Ricordo – conclude Berutti – che si sta parlando di cifre importanti, 3.662.179 euro, per cui si ritiene che, vista la congiuntura, non si arrechi danno a concedere qualche giorno in più, tanto più che la società si impegna a pagare gli interessi per la dilazione richiesta.”

Il bando di gara, però era chiaro: “entro 60 giorni dal verbale di aggiudicazione il vincitore deve stipulare l’atto e versare in unica soluzione la somma. Nel caso ciò non avvenga il Comune deve incamerare la cauzione (180 mila euro).”

Il termine è scaduto il 20 febbraio scorso. La domanda che ci si pone adesso è: ma può ATM può prorogare i termini di un bando di gara scaduto da una settimana? Non è che si incorre in qualche violazione di legge?

Visto che le clausole e i termini non sono stati rispettati, non dovrebbe incamerare la cauzione di 180 mila euro e dichiarare nulla la gara?

 26 febbraio 2013