Il Comune ha deciso di procedere alla gestione diretta degli impianti di illuminazione pubblica di proprietà comunale con l’affidamento della fornitura di energia elettrica alla Società ACAM Clienti S.p.A., di La Spezia,

“In un’ottica di contenimento delle spese – dicono in municipio – abbiamo stabilito che per il momento la gestione operativa verrà seguita direttamente dal personale del Settore Lavori Pubblici che provvederà a ricevere le segnalazioni di guasto e smistarle alla ditta incaricata della manutenzione. Nel corso degli anni di servizio, sono insorte numerose problematiche legate alla tipologia di gestione individuata, in particolar modo riferite ai numerosi vincoli contrattuali previsti che non hanno permesso di poter garantire un ottimale servizio, nonostante i notevoli costi a carico dell’Amministrazione Comunale, di qui l’idea di provare a cambiare.”


Le problematiche maggiori hanno riguardato, in via principale, l’orario di funzionamento degli impianti previsto dalla convenzione CONSIP con un ritardo di accensione di 30 minuti rispetto all’orario di tramonto e un anticipo di spegnimento di 30 minuti rispetto all’orario di alba.

“Il costo medio mensile per la fornitura di energia elettrica per gli impianti di proprietà comunale – concludono in municipio – è inferiore alla spesa sostenuta per l’anno 2012 e, pertanto, fatti salvi aumenti di consumi dovuti all’attivazione di nuovi punti luce o alla modifica della potenza degli esistenti ed aumento del costo dell’energia, si prevede, per il periodo dell’affidamento una spesa presunta pari a 40.000 mila euro, oneri fiscali esclusi.”

 5 febbraio 2013