Ismal Chahbouni

Ismal Chahbouni

Gianna Piazza

Gianna Piazza

Scene da far West al Bar Ideal in corso della Repubblica, davanti alla stazione ferroviaria: un immigrato marocchino di 25 anni, insieme ad un complice ancora in corso di identificazione, aggredisce il titolare del locale e tre clienti colpendoli con una bottiglia di vetro rotta, mandandoli in ospedale ma viene individuato dai carabinieri della compagnia di Tortona.

Si tratta di Ismal Chahbouni, di 25 anni, residente a Novi Ligure che è stato arrestato per rapina aggravata e lesioni personali oltre che per detenzione illecita di sostanze stupefacenti, in quanto nella sua abitazione, nel Comune di Novi Ligure, i carabinieri hanno trovato 47 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e la somma di 20 euro. Nell’abitazione c’era la convivente, Gianna Giacoma Piazza, di 29 anni, che è stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


L’episodio si è verificato all’una di venerdì 15 febbraio quando, dopo un violento diverbio, il marocchino ha colpito con il collo di una bottiglia in vetro rotta un giovane di 29 anni, commerciante, un uomo di 36, artigiano, e un terzo di 40 impiegato, tutti residenti in Tortona oltre ad un imprenditore di 55 anni residente a Carbonara Scrivia.

Il nordafricano ha anche rubato il portafogli di proprietà del giovane che conteneva alcune carte di credito ed i documenti di identità. I quattro, soccorsi dall’ambulanza del 118, sono stati trasportati al Pronto Soccorso dell’ospedale di Tortona, medicati e giudicati guaribili con prognosi di pochi giorni.

Nel frattempo è stato dato l’allarme e i Carabinieri, immediatamente intervenuti sul posto, sono riusciti a fermare il marocchino mentre stava dandosi alla fuga tentando di raggiungere la stazione ferroviaria. I carabinieri lo hanno arrestato e hanno restituito il portafogli al gestore del locale.

Poi con la collaborazione dei carabinieri di Novi Ligure, si sono recati presso l’abitazione dell’immigrato:  ad aprire alle Forze dell’ordine  è stata la convivente, Gianna Giacoma Piazza e i militari hanno trovato la droga, arrestando pure lei.

Chahbouni, quindi è stato rinchiuso nel carcere di Alessandria, mentre Piazza in quello femminile di Vercelli.

 16 febbraio 2013

Lo stupefacente sequestrato

Lo stupefacente sequestrato