Torna nel fine settimana a Roccagrimalda “La Lachera” il caratteristico Carnevale che inizia Sabato con la questua nelle cascine. I personaggi , accompagnati da largo seguito, dal tardo pomeriggio e fino a notte inoltrata si spostano nelle campagne di Rocca Grimalda visitando cantine e cascine. Le danze si svolgono intorno a fuochi accesi sulle aie con abbondanti offerte di vini e generi alimentari.

Intorno alle ore 20,30 La Lachera rientra in paese e raggiunge la chiesa di Santa Limbania, il sito più antico ed affascinante del centro storico dove un grande falò brucia il carnevale con danze intorno al fuoco. Non marcherà nel pomeriggio anche la questua dei bambini.


DOMENICA 3 FEBBRAIO: in mattinata prosegue la questua della Lachera che dopo aver visitato le ultime cascine ritorna in paese alle ore 15.00 attraversa il centro storico eseguendo le danze nelle tradizionali “poste“ con balli finali aperti a tutti al Belvedere.

E’ prevista animazione con giocolieri e clown. Ospiti di questa edizione saranno i personaggi dell’antico Carnevale emiliano di Benedello dalle colline modenesi: 40 personaggi (i Lacchè, il vecchio e la vecchia, i suonatori, il dottore, i mascheri, l’Arlecchino…) con originali costumi e i tradizionali alti cappelli a cono che eseguono le danze di uno dei più antichi e significativi Carnevali d’Italia.

Sono previsti anche punti ristoro a cura delle associazioni locali, che distribuiranno farinata, frittelle, vino e salamini.

1° febbraio 2013