La segreteria della Federazione Provinciale di Alessandria del PRC, in accordo con il proprio circolo cittadino e con la FdS di Alessandria, ritiene grave la situazione che si è creata per i lavoratori dell’ Aspal.

Tale atto non vorremmo che preludesse ad una veloce liquidazione dell’ ente e del patrimonio di professionalità che i lavoratori di tale azienda rappresentano.

Per questo la giunta, il sindaco Rita Rossa e la maggioranza di centrosinistra, devono agire subito per chiarire strategie e interventi al fine di evitare ogni possibile ambiguità. Per questo pensiamo che sia utile avanzare alcune proposte.

Va ricordato che i servizi rappresentati dalle partecipate non possono essere liquidati e ceduti favorendo la iniziativa dei privati nel sostituire le funzioni pubbliche. Per questo è necessario preparare un grande piano strategico che raccolga l’ insieme dei piani industriali riguardanti le partecipate, evitando di affrontare le varie crisi separatamente. Ribadendo che il confronto fra le parti sociali è l’ unico strumento per affrontare dinamiche di questa natura, riteniamo vada aperta una trattativa più continua con i sindacati, con lo scopo di evitare accordi separati sia dal punto di vista sindacale che dal punto di vista delle singole partecipate.

Nella consapevolezza della gravità della situazione, che non può essere strumentalizzata a fini elettorali, ma che tuttavia non deve essere affrontata solo con tagli sul personale senza nessuna logica comprensibile, chiediamo alla amministrazione e alla coalizione di centrosinistra di approfondire le problematiche e le nostre proposte in un confronto aperto e proficuo.

Il segretario Proviciale di PRC Simone Subrero

Per la segreteria: Giampiero Dorato – Filippo Orlando – Massimo Orero

 3 febbraio 2013