I serial killer dell’anima è il titolo della serata divulgativa organizzata dallo Zonta Club e dall’Assessorato alla Cultura e Pari Opportunità del Comune di Casale Monferrato. Un appuntamento che rivede la collaborazione nata nel dicembre scorso per l’interessante iniziativa in piazza Mazzini, quando furono esposte 117 paia di scarpe femminili a ricordare le vittime del 2012.

Questa volta, invece, si darà spazio alla criminologa e scrittrice Cinzia Mammoliti che, nel libro omonimo edito dalle Edizioni Sonda di Casale Monferrato, ha stilato un manuale di autodifesa per le donne abusate psicologicamente. Sarà l’occasione per un confronto sulla manipolazione relazionale e violenza psicologica con un’esperta che negli anni ha approfondito anche sul campo questi temi.


«La collaborazione con lo Zonta Club ci permette di differenziare sempre più le proposte di sensibilizzazione sul tema della violenza sulle donne – ha voluto sottolineare l’assessore Giuliana Romano Bussola – Infatti sempre più iniziative si stanno susseguendo sul territorio, basti citare i sempre interessanti progetti della Consulta delle Donne, e credo che questo sia un segnale positivo, perché parlare di queste tematiche è già il primo passo per sconfiggere i sempre più frequenti casi di violenza».

Oltre a Cinzia Mammoliti e all’assessore Giuliana Romano Bussola, alla serata divulgativa, prevista alle ore 21 di venerdì 15 febbraio nella Manica Lunga del Castello del Monferrato, ci saranno Caterina Rossignoli (presidente Zonta Club di Casale Monferrato), Oria Trifoglio (presidente Zonta Club di Alessandria), Nadia Biancato (governor D30 Zonta International), Sarah Sclauzero (presidente me.dea – Centro di ascolto antoviolenza della provincia di Alessandria) e Daniela Contin (Advocacy Area 03 D30 Zonta I).

L’iniziativa è la prima di una serie per festeggiare i dieci anni del Club casalese e si inserisce nel progetto Zonta says no – Giù le mani dalla donne, la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne che Zonta International ha lanciato a livello mondiale in occasione del 25 novembre, Giornata contro l’eliminazione della violenza sulle donne. L’Area 03 del Distretto 30 che comprende i Club di Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e Principato di Monaco hanno già dato il via ad alcune iniziative, come il coinvolgimento dei team sportivi maschili di basket, calcio, curling, hockey, pallamano, pallanuoto, pallavolo, rugby che dal 23 novembre all’8 dicembre scorsi hanno indossato prima dell’inizio delle gare le pettorine con la scritta: Giù le Mani Dalle Donne.

 14 febbraio 2013