Nel contesto della normale attività antidroga finalizzata alla repressione dei reati concernenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri di Casale Monferrato hanno tratto in arresto tre giovani casalesi trovati in possesso di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

In particolare, a seguito di un controllo stradale, i militari dell’Arma rinvenivano sulla persona del 23enne MARANGONI Simone, un panetto di hashish nero del tipo afghano carta oro, del peso di gr. 100 circa.


Successivamente i Carabinieri procedevano al controllo di altra autovettura sulla quale viaggiavano il 21enne TASSONE Davide ed il 19enne BIONDOLILLO Fabio. La perquisizione eseguita sul veicolo e quella estesa presso le abitazioni dei due ragazzi, permetteva di rivenire, anche grazie all’ausilio del cane antidroga Fox e del suo conduttore, appartenenti al Corpo di Polizia Municipale di Alessandria, 1,8 kg. di hashish dello stesso tipo trovato in possesso al MARANGONI.

Lo stupefacente era stato occultato da TASSONE Davide all’interno del capannone ove lo stesso esercita la propria attività lavorativa. Al BIONDOLILLO Fabio, venivano invece sequestrati gr. 22 di marijuana e gr. 6 dihashish, rinvenuti occultati sulla sua persona, ed euro 3.330,00 segnalati proprio dal cane antidroga in quanto intrisi di stupefacente.

Tutti e tre gli arresti venivano convalidati dal Tribunale di Casale Monferrato.

Attualmente, nei confronti di due degli arrestati sono stati disposti gli arresti domiciliari, mentre a carico del terzo la competente Autorità Giudiziaria ha disposto l’obbligo di firma tre volte la settimana presso la Caserma dell’Arma di Casale Monferrato.

 12 febbraio 2013