Carnevale 2013 - I

Un momento della conferenza stampa

Sarà ancora Stefano Venneri l’animatore del Carnevale alessandrino in programma Domenica 10 febbraio in Piazza Garibaldi. Malgrado il dissesto e la crisi, infatti, il Comune di Alessandria non ha voluto rinunciare a quella che è una tradizione ormai da molti anni e che rappresenta comunque un momento importante per tutti gli alessandrini.

Di seguito il programma della manifestazione:


1) dalle ore 11 alle 13 raduno di carri allegorici e dei gruppi a piedi in piazza Garibaldi

2) ore 15 partenza della sfilata che seguirà il percorso: corso Cento Cannoni, corso Lamarmora, via Dante, piazza della Libertà, via dei Martiri, piazzetta della Lega, corso Roma, piazza Garibaldi. Parteciperanno alla sfilata la Banda musicale ‘F. Solia’ di Cassine, gli sbandieratori dell’Associazione Aleramica di Alessandria e le majorettes di Cereseto;

3) ore 17 ritorno della Businà con Ferruccio Reposi – poesia satirica sulle vicende alessandrine;

4) ore 17.30 premiazione dei primi tre carri classificati (1 trofeo e due coppe).

Lungo i portici di piazza Garibaldi saranno presenti bancarelle con oggettistica e distribuzione di frittelle.

Dalle ore 8 alle 19, nel viale alberato dei giardini pubblici (lato piazza Garibaldi e Corso Crimea), mercatino di Carnevale organizzato da Procom.

La manifestazione è stata organizzata con la collaborazione di Stefano Venneri di www.informale.tv che si è fatto carico della conduzione dell’evento e delle relative spese (oneri SIAE, stampa manifesti e service audio).

Il supporto logistico è stato fornito dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Alessandria e da La Famija ad Gaioüd.

“Il carnevale alessandrino è un appuntamento irrinunciabile per grandi e piccini che ha sempre riscosso un notevole successo di pubblico – ha commentato il sindaco, Maria Rita Rossa –. Nonostante la delicata situazione economica in cui versiamo oggi, l’Amministrazione ha voluto essere vicina agli alessandrini e non rinunciare a proporre un momento di svago ed evasione per le nostre famiglie. Per far fronte alle spese abbiamo attivato delle sinergie operative tra Comune, associazioni del territorio e privati cittadini che hanno offerto la loro collaborazione in maniera autonoma ed organizzata per poter garantire un evento a costo-zero per l’Amministrazione”.

5 febbraio 2013