La separazione proprio non gli “andava giù” e così ha continuato a perseguitare l’ex moglie per diverso tempo e a nulla sono valse le misure per tenerlo lontano dal lei. La situazione è precipitata in questi giorni, quando l’uomo, A.B., 45 anni, residente a Valenza, è stato arrestato dai carabinieri della città orafa con l’accusa di stalking.

Gli atti persecutori nei confronti della donna, anche lei valenzana, sono giunti al culmine la notte di capodanno, quando l’uomo, già destinatario di un provvedimento di ammonizione emesso nei suoi confronti dal Questore di Alessandria nello scorso mese di novembre a seguito di denuncia sporta dalla donna, è stato sorpreso dai carabinieri di Valenza sotto la casa dell’ex moglie mentre inveiva contro di lei lanciando oggetti contro le finestre.


I militari lo hanno allontanato cercando di indurlo alla ragione, ma conoscendo il soggetto hanno deciso di appostarsi in zona per vedere se sarebbe ritornato. E così è stato: pochi minuti dopo, convinto che i carabinieri fossero ormai lontani, l’uomo è ritornato sotto le finestre dell’ex moglie continuando con le minacce e a lanciare sassi ed altri oggetti contro i vetri.

I carabinieri, a quel punto sono intervenuti nuovamente e stavolta lo hanno arrestato atti persecutori e dopo averlo condotto in caserma, lo hanno rinchiuso nel carcere di Alessandria.

 3 gennaio 2013