L’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Tortona, ha ultimato a fine 2012 il corso di formazione per volontari denominato “Chiese Aperte” e domenica 13 gennaio darà avvio all’apertura di alcune chiese del centro di Tortona: saranno la Cattedrale e le chiese di S. Maria Canale e di San Giacomo gli edifici ecclesiastici in cui cittadini e turisti potranno trovare i volontari della Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali, a svolgere un servizio di accoglienza e di informazione, dalle ore 15 alle ore 18.

L’iniziativa è stata avviata dalla Conferenza Episcopale Italiana, grazie ai contributi dell’8 per mille, per promuove la valorizzazione degli edifici di culto attraverso l’impiego di personale volontario: è nato così il progetto “ChieseAperte” che la Diocesi di Tortona sta realizzando con la collaborazione dei volontari, per rendere continuativa l’attività di apertura delle chiese del centro storico della città.


“Con il mese di gennaio – dicono gli organizzatori – ci siamo impegnati a garantire l’apertura delle chiese: per questo primo anno abbiamo circoscritto l’elenco degli edifici di culto in cui opereranno i volontari, alle chiese del centro storico di Tortona, che, in accordo con i rispettivi parroci, verranno aperte la seconda domenica del mese e in occasione di festività particolari (religiose e civili), di eventi culturali (per es. inaugurazione di mostre) e in concomitanza con eventi organizzati dal Comune o da altri enti locali, che richiamano afflusso in città (mercatini di antiquariato, manifestazioni enogastronomiche).”

Come Associazione di volontariato è stata coinvolta la “Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali – Delegazione del Tortonese”, già attiva sul territorio, con la quale la Diocesi ha firmato una convenzione. Gli impegni che l’ufficio diocesano per i Beni Culturali e i volontari si sono assunti, sono tanti, ma si cominciano a vedere i primi risultati.

 11 gennaio 2013